menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Italia batte Spagna 3-2: gli avvocati perugini dominano i colleghi di Siviglia

La squadra di calcio degli avvocati perugini "Jus Perusia Andrea Castellini" come l'Italia di Enzo Bearzot, campione del Mondo nel 1982. Nell'ambito della tradizionale trasferta che ormai da otto anni li porta a confrontarsi con le compagini calcistiche dei corrispondenti colleghi in europa (Barcellona, Berlino, Budapest, Malaga, Praga, Valencia) si è recata a Siviglia per sfidare gli avvocati spagnoli reduci dal quarto posto conseguito nel campionato forense iberico.
L'incontro si è disputato sul campo di allenamento del Siviglia, terreno davvero splendido, con temperatura pari a 36 gradi nonostante fossero le 20. Il punteggio ha rimandato la mente ai ricordi legati alla sfida Italia-Brasile. Un 3-2 sofferto, ma ampiamente meritato per quanto visto in campo.

Lo Jus Perusia ha conquistato l'intera posta in palio nell'ultimo quarto d'ora, grazie ad una notevole tenuta atletica, saggiamente curata dal dottor Ettore Costabile ed alle scelte tecnico-tattiche di mister Nadio- Il mister ha dovuto rinunciare all'ultimo momento al bomber Giuseppe Solimene (infortunato) ed a Bochicchio (influenzato) entrambi grandi protagonisti nelle precedenti trasferte. I biancorossi in svantaggio per 2-1, hanno prima pareggiato con una  punizione di Capuccella e poi messo il sigillo alla vittoria a 3 minuti dal termine grazie al gol di un ritrovato Paolo Bartoli che ha risolto una mischia in area.

Un plauso particolare alla difesa sapientemente guidata da Quirini e Marinelli, che, come Scirea-Gentile, hanno retto adeguatamente la difesa, abilmente supportati dall'attento Tentori e dal sempre aitante Betti. A centrocampo ottima cerniera composta dai giovani Falomi e Latini oltre che dai navigati Bartoli e Piazzai. A Piazzai, la palma dell'uomo più in forma. Per corsa, grinta e senso della posizione, lo potremmo paragonare a Marco Tardelli. E se in attacco non c'era "Pablito" Rossi, Trubbianelli ha potuto contare sulla vena realizzativa dell'ottimo Capuccella (autore di 2 gol) e sul dinamico Maccarone, abile come "Spillo" Altobelli nel creare preziosi spazi per il compagno di reparto. Una citazione particolare merita il portiere Santoni, autore di almeno 2 splendidi interventi degni del grande Dino Zoff. Ugualmente determinanti per la vittoria i contributi del sempre più convincente Belardinelli, del vivace ed onnipresente Orlando, del giovane Marchetti e del recente acquisto Carloni il cui ingresso in campo é stato decisivo per la vittoria (regalo alla squadra del nuovo d.s. Fabrizio Spinelli).


Prossimo appuntamento nel 2018 a Madrid contro i vincitori 2017 del torneo forense spagnolo. L'augurio da fare è che il successo in terra spagnola sia ben augurante per la Juventus di Allegri impegnata in finale di Champions League contro gli spagnoli "blancos" del Real Madrid. Al termine dell'incontro, gli avvocati perugini, continuando la tradizione degli incontri istituzionali svoltisi negli ultimi anni all'estero in occasione delle sfide calcistiche, si sono poi confrontati con i colleghi di Siviglia presso la sede del locale "Colegio de Abogados" alla presenza del Decano (Presidente) locale. Nel corso di tale iniziativa l' Avvocato Carlo Orlando, componente del Consiglio Nazionale Forense e Presidente del Consiglio dell'Ordine di Perugia per due mandati e l' Avvocato Vittorio Betti hanno esposto le problematiche legate allo svolgimento dell'attività in Italia con particolare attenzione alle ultime novità normative in materia forense ed a quelle relative agli Abogados stabiliti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento