menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Isola del Libro chiude tra gli applausi: un'edizione memorabile

L’Isola del Libro di Italo Marri chiude i battenti, al Lido di Passignano, con un evento di robusto spessore culturale: la consegna del premio “Raccontami l’Umbria in un libro”, ormai giunto alla terza edizione

L’Isola del Libro di Italo Marri chiude i battenti, al Lido di Passignano, con un evento di robusto spessore culturale: la consegna del premio “Raccontami l’Umbria in un libro”, ormai giunto alla terza edizione. Il procuratore Fausto Cardella, presidente della Commissione giudicante, svolge con competenza l’incarico di dare lettura delle motivazioni che hanno indotto la giuria ad assegnare il premio alla scrittrice Romana Petri e allo storico Marco Grondona.

Giorgio Mencaroni,  presidente Unioncamere Umbria, e Giampiero Bianconi, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, consegnano i meritatissimi premi, consistenti in un piatto dell’artista Graziano Marini, unitamente al premio in denaro. Antonio Carlo Ponti coordina il talk show con gli autori. Romana Petri è legata al nostro territorio, sia per le origini della famiglia in quel di Cenerente, sia per la residenza a Città della Pieve. La scrittrice, che  ha vinto numerosi premi di vaglia, è presente col libro “Le serenate del ciclone”, in cui si trova un’ampia diegesi storica che percorre l’Italietta degli anni ’20 e ’30 del Novecento, fino al periodo della guerra e del dopoguerra, in un territorio perugino rustico,  fatto di serenate e scazzottate, tra stili di vita di grande autenticità.

Il “ciclone” del titolo è il padre Mario, cantante lirico e pugile, attore in film “peplum” per la sua strabordante fisicità, prematuramente scomparso. Romana ne traccia una biografia che s’intreccia con la propria, guidata dal rimpianto e dalla nostalgia.

Marco Grondona, tuderte (compagno di scuola – sottolinea Ponti – della poetessa Patrizia Cavalli) nasce come filologo classico,  alla scuola del latinista Antonio La Penna, ma poi orienta la navicella del suo ingegno e la bussola della propria cultura verso lidi musicali, intrecciando competenze e sensibilità che lo conducono dal Satyricon petroniano allo studio, approfondito ed esemplare, della drammaturgia musicale. Con  esiti d’eccellenza che ne portano il nome in ambito europeo.

Oltre alla cura della storia della musica e dello studio analitico (tra gli altri) di Puccini e di Rossini, Grondona è anche autore di guide d’eccellenza (di Todi e dell’Umbria) alle quali va il merito indiscusso di favorire una migliore e suggestiva conoscenza del nostro territorio. Un’edizione memorabile, questa, che ha animato le sponde del Lago con stimoli di qualificata cultura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento