menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Isola del Libro, il festival letterario chiude con un concerto di UmbriaEnsemble al Teatro dell’Accademia

Una performance dedicata alla viola e ai suoi confratelli violino e violoncello

Il Festival letterario “Isola del Libro Trasimeno” chiude con un concerto al fulmicotone di UmbriaEnsemble presso il Teatro dell’Accademia di Corciano. Il concerto si dipana tra il classico e i Deep Purple. Una performance dedicata alla viola e ai suoi confratelli violino e violoncello.

Dice la violoncellista Maria Cecilia Berioli: “Viola, colore della spiritualità e dell’aristocrazia:  una singolare assonanza fonetica (ma non semantica!) unisce il colore al suono, valorizzandone – nella pur autonoma versione musicale – la valenza spirituale e nobile nell’unicità del timbro”.  Sul palco gli artisti di UmbriaEnsemble (Luca Ranieri, viola; M. Cecilia Berioli, violoncello; Cecilia Rossi, violino; Yoshie Ooka, viola) hanno dato spettacolo.

Un concerto appassionante, che ha proposto anche l’op.V n° 12, “La Follia”, tema e variazioni di Corelli nella versione per viola e violoncello che sintetizza, nel variegato itinerario delle ventiquattro variazioni, archetipi espressivi che parlano al di là del tempo. La Berioli, in veste di conduttrice, fa riferimento al coraggio (follia?) con cui l’inventore della Kermesse letteraria, Italo Marri, è riuscito a farne un elemento di sicuro interesse e forte attrattività a livello nazionale. La medaglia della Stranieri, offerta  a Marri dal rettore Giovanni Paciullo, ha degnamente coronato l’evento. Appuntamento alla prossima stagione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento