rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Eventi

Invito all’Opera scalda i cuori (e le ugole) alla chiesa di Sant'Antonio abate di corso Bersaglieri

Grazie alla cocciutaggine e al coraggio dell’Agimus di Salvatore Silivestro, validamente affiancato dall’Associazione Porta Pesa-Borgo S. Antonio di Francesco Pinelli, i concerti domenicali hanno fatto boom

Invito all’Opera scalda i cuori (e le ugole) alla chiesa di S. Antonio abate di corso Bersaglieri.

Grazie alla cocciutaggine e al coraggio dell’Agimus di Salvatore Silivestro, validamente affiancato dall’Associazione Porta Pesa-Borgo S. Antonio di Francesco Pinelli, i concerti domenicali hanno fatto boom, con un costante sold out (adottando alla virgola tutte le precauzioni legate alla pandemia).

Stavolta abbiamo ascoltato un nucleo vocale di straordinario valore, uscito dalla Scuola Comunale di Musica di Città di Castello, istituzione in grado di formare strumentisti (fiati, percussioni, archi e pianoforte) e cantanti. La scuola è diretta da Mario Cecchetti e viene lattata, con affettuosa e competente dedizione, da Catharina Scharp, donna di singolare fascino e affabilità. La Scharp introduce i brani con un sintetico inquadramento storico-artistico: una straordinaria e gradevole didatta.

In scena una compagine internazionale: i soprani Klara Luznik (slovena) e Veronica Marinelli (tifernate), il mezzosoprano Carolyn Beck (australiana), il tenore Davide Francesconi (aretino), il basso Lamberto Losani (perugino), accompagnati al pianoforte da Marco Ferruzzi.

In programma da Haendel a Mozart, da Donizetti a Puccini, da Offenbach a Rodger, da Weill a Lehar.

Programma assolutamente divertente, con simpatici siparietti, acrobatismi vocali, col valore aggiunto di una mimica straordinaria dell’amabilissima Carolyn Beck, performer nata (per simpatia, espressioni e fisicità, assai somigliante alla nostra Fausta Bennati, attrice e cantante peruginissima).

Dopo il duetto dal Don Giovanni “Là ci darem la mano” fra la Luznik e Losani, un bis di eccezionale complicità con Lamberto “conteso” dalle tre cantanti in una sarabanda di giocosi ammiccamenti.

Un pomeriggio da non dimenticare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invito all’Opera scalda i cuori (e le ugole) alla chiesa di Sant'Antonio abate di corso Bersaglieri

PerugiaToday è in caricamento