INVIATO CITTADINO Invito all’Opera da parte della Grande Classica al Borgo

Sul palcoscenico un duo pianistico e un trio lirico

Invito all’Opera da parte della Grande Classica al Borgo. Sul palcoscenico un duo pianistico e un trio lirico.

Si presenta il piacevole duo pianistico che aprì in giugno la fortunata serie di eventi dell’Agimus presso la chiesa di S. Antonio abate al Borgo omonimo.

Niccolò Biccheri e Carolina Calabresi si esibiscono in duo, in assolo e come accompagnatori dei cantanti Elena Antonini (soprano), Ester Ferraro (mezzosoprano) e Federico Savini (tenore).

In repertorio musica di Mozart e Puccini, Verdi e Massenet, Offenbach e Donizetti, Mascagni e Rossini, Delibes e Cilea.

Il duo, giovane ma ben collaudato, è attivo dal 2013 ed ha acquisito un profilo di qualità. Oltre che pianisti, i giovani sono laureati, magna cum laude, in Matematica (Nicolò), Lettere Moderne e Italianistica (Carolina).

Elena Antonini, ventunenne eugubina, è partita come corista fra i “Cantores Beati Ubaldi” per approdare con successo a concorsi come “New talent in Musica” e “Sanremo doc Festival”. Ha lavorato nel musical Aladdin e Shrek, studia al Conservatorio Morlacchi sotto la guida di Monica Colonna. È graziosa e versatile, di buon vocalismo e dotata di accattivanti qualità interpretative.

Ester Ferraro, venticinquenne laureata al nostro Conservatorio, vanta un solido medagliere. Ha interpretato il “Gianni Schicchi” ed è stata attiva alla Sagra Musicale come solista sotto la direzione di Piero Caraba. È cantante solida e sicura. Per lei un futuro di rango.

Federico Savini (quasi 40 anni, ma non li dimostra) è entrato in arte nel 2004. Persona di grande versatilità, passa con disinvoltura dallo Stabat Mater di Caldara, Petite Messe Solennelle di Rossini, Requiem di Cimarosa e di Puccini fino a ricoprire ruoli in “La vedova allegra” di Lear e “Orfeo all’Inferno” di Offenbach. Ha offerto, fra l’altro, un brillante “Questa o quella” dal Rigoletto.

Tutti giovani, tutti con un impegno artistico riconosciuto. Il concerto ha offerto un programma che ha ottenuto vivo consenso. Bis con la Barcarola, dopo la chiusa con “Soave il vento” di Mozart in trio.

Lode al Maestro Salvatore Silivestro e all’Associazione di Porta Pesa e Borgo S. Antonio per l’impegno che mettono nel proporre iniziative di qualità, a ingresso libero, con tutte le misure prudenziali richiesti dalle circostanze. Rara avis in questo deserto di iniziative culturali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento