Eventi

INVIATO CITTADINO Perugia si tinge di verde e il Tempio s’irrora di luce

Doni di “we Tree”, Associazione declinata al femminile

La Vetusta si tinge di verde e il Tempio s’irrora di luce. Doni di “we Tree”, Associazione declinata al femminile. Ne sintetizza la storia e la missione Ilaria Borletti Buitoni, ex parlamentare, donna marcata dal segno, discreto e identitario, dell’efficientismo meneghino.

“Promuovere una cultura e una rinnovata sensibilità per il contesto in cui vivono i cittadini”. E spiega che il trinomio alberi-verde-benessere richiama il concetto di cura, che è tipicamente femminile. Insomma, don Milani docet, non basta dire I CARE, ma il principio va dimostrato con un tirocinio quotidiano e un impegno persuaso.

L’operazione socio-culturale di “we Tree” coniuga, insomma, etica ed estetica, “ben essere” e “buon essere”. Marcata com’è dalla convinta ricerca di un sano equilibrio tra umani e natura, tra salute della persona e rispettosa tutela dell’ambiente. 

Quanto poi alla “maternità” dello slogan “alberi custodi”, è musica per le orecchie di tanti perugini scoprire come la bella definizione sia sgorgata dalla mente e dal cuore dell’amica Nives Tei: non un brand, ma una dichiarazione di amore, una scelta esistenziale siglata con se stessa.

Da qui il patto col Comune, impegnato all’attenzione al verde e alla sua cura, il recupero dell’area del Tempio, la sostituzione della corona di cipressi caduti o ammalorati, il premio all’Associazione Vivi il Borgo (rappresentato da Martina Barro, vice di Franco Mezzanotte), la Borsa per la riqualificazione paesaggistica dell’Orto Botanico dello Studium, il Progetto San Matteo con le Associazioni femminili e i loro regali arborei, la nuova illuminazione, donata dalla signora Borletti Buitoni, per valorizzare l’antico Padiglione di Orlando, lungo la plurichilometrica ley line, idealistica e ideale, che unisce i templi micaelici.

Tocca poi all’assessore Varasano sottolineare come la cerimonia si svolga a San Matteo, un luogo di riflessione e di dialogo, carico di storia, ricco di significati culturali, spirituali, pacifisti.

E più che mai pertinente suona il richiamo al magistero di vita di Vincenza Losito Baldasserini, persona eccezionale. Lasciatelo dire all’Inviato Cittadino che ha lavorato, con lei, a raccontare la sua vita e la sua missione.

Una giornata, insomma, di quelle da scrivere a lettere di bronzo sui travertini della Vetusta. Perché nulla si perda tra quanto viene fatto di buono e di giusto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Perugia si tinge di verde e il Tempio s’irrora di luce

PerugiaToday è in caricamento