rotate-mobile
Eventi

INVIATO CITTADINO Grande serata di cabaret all’Ipogeo dei Volumni

Come coniugare egregiamente archeologia e ironia

Grande serata di cabaret all’Ipogeo dei Volumni. Come coniugare egregiamente archeologia e ironia.

La serata si dipana, dopo la garbata introduzione di due gentili signore in cordiale accoglienza. Francesca Befani, della pro Ponte Etrusca onlus-Velimna, e Maria Angela Turchetti, direttrice del Manu e dell’Ipogeo, a fare gli onori di casa.

Ci pensa poi il brillante, e finto improvvisatore, Fausto Marchini a introdurre adeguatamente gli attori da one man (woman) show. Il tema della serata è imperniato sulla vita coniugale, croce e delizia.

Inizia Cinzia Rosini affabulando sull’ottusità dei mariti: cialtroni, confusionari, esigenti e testoni.

È poi la volta di Sofia Brogioni, una Penelope al telefono che se la prende col coniuge giramondo che, anziché pensare alla famiglia, ha deciso di “andare a Troia” (con la maiuscola).

Quindi Maria Grazia di Donfrancescco, la quale compie una ironica diegesi in chiave paradossale delle fiabe. Compresa quella della Principessa sul pisello, con le inevitabili ambiguità.

Mauro Busti si sofferma sulle traversie coniugali, sulla moglie fissata con la pulizia della casa-mausoleo, poco disposta all’intimità a causa di un mal di testa persistente che passa solo – sorte maledetta – al momento della partita del cuore.

Tocca a Gianna Conti emulare la signora Cicioni dell’indimenticabile Franca Valeri.

Quindi Alessandro Tenerini ripercorre gli insidiosi ammiccamenti mimico-linguistici di Gigi Proietti.

Per chiudere col giovanissimo Lorenzo Bartolotti che – credo quia absurdum – cita luoghi ed esperienze ponteggiane infantili legate al mondo etrusco. Come dire che il troppo storpia.

Saluti finali con una spiritosa affabulazione di Marchini che rievoca paradossi e contraddizioni nella prima coppia, quella dei nostri progenitori biblici, che dovevano anche loro affrontare la convivenza quotidiana. Sebbene in un mondo edenico, ma non privo di conflitti.

Gli attori fanno parte della Compagnia teatrale magionese e di Scarpaccia teatro. Grazie per aver offerto una serata diversa, intrisa d’ironia, in un ambiente carico di suggestione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Grande serata di cabaret all’Ipogeo dei Volumni

PerugiaToday è in caricamento