rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Eventi

INVIATO CITTADINO Grande Classica al Borgo, concerto di Natale speciale

Al pianoforte Francesco Andreucci. Direzione impeccabile di Marta Alunni Pini

Due cori, anzi tre, per il concerto di Natale alla Grande Classica al Borgo. Al pianoforte Francesco Andreucci. Per la Direzione impeccabile di Marta Alunni Pini, l’Ensemble Vocale femminile “Nota Sò” (una quindicina di elementi di provata solidità) con un programma di gran classe in canti tradizionali e una lauda cortonese (ah, la musica brasiliana! Ma la sentiremo un’altra volta).

A seguire, il Coro dell’Università degli Studi di Perugia in versione senior (25 componenti) allargata ai juniores (una trentina) con pezzi di singolare appeal.

Fra i quali un Panis Angelicus arrangiato da Salvatore Silivestro e interpretato dal soprano Elena Vigorito, voce e aspetto che coniugano seduzione e professionalità.

E poi il Laudate dominum mozartiano, fino a un Hallelujah di Cohen che non finisce di meravigliare.

Non poteva mancare un Adeste Fideles nel quale Marta, autorevole e affettuosa, invita il pubblico a cimentarsi.

Generosità dell’artista: Marta fa esibire alla direzione il giovane corista Oreste Calabria, sicura promessa, con emozione e compiacimento unanime.

Infine Astro del ciel, nell’elaborazione di Silivestro per coro e le voci soliste di Elena Vigorito (soprano), Paul Mancini (contralto), Sandro Azzarelli (tenore), Oreste Calabria (basso).

Gran finale, con richiamo dei Nota Sò, con una compagine che ammonta a oltre settanta elementi: tanto da non entrare nell’inquadratura della macchina fotografica. E un momento di commozione quando Marta invita alla Direzione Salvatore Silivestro, che torna indietro di qualche decennio, quando fondò e diresse il Coro di Monteluce. Una longevità artistica e una passione indomabili che ne fanno il patron indiscusso della musica fra i travertini della Vetusta. Oltre che instancabile motore dell’A.Gi.Mus. Un personaggio che, se non ci fosse, toccherebbe inventarlo. 

FOTO - Grande Classica al Borgo, il concerto di Natale

Ricordi di ieri, attivismo di oggi, proposta di domani. Esattamente per il 4 gennaio quando Salvatore, riprendendo una tradizione interrotta dalla pandemia, dirigerà al Morlacchi il concerto di Capodanno “Vienna! Vienna!” con l’Orchestra Sinfonica Italiana e il Coro Lirico dell’Umbria.

Perché la musica mantiene giovani le menti e i cuori. E questi auguri di Natale, offerti con generosità dazionale da Marta e dai suoi, arrivano - diritti e diretti - dove debbono arrivare. Dalla parte sinistra del petto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Grande Classica al Borgo, concerto di Natale speciale

PerugiaToday è in caricamento