rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Eventi

A Palazzo Gallenga trionfa 'Omaggio all’Umbria', kermesse musicale di altissimo livello

È una creatura dell’infaticabile Laura Musella, con la complicità del principe dei pianisti-relatori Stefano Ragni

A Palazzo Gallenga trionfa Omaggio all’Umbria, kermesse musicale di altissimo livello. È una creatura dell’infaticabile Laura Musella, con la complicità del principe dei pianisti-relatori Stefano Ragni.

Il rettore Valerio De Cesaris dà il benvenuto in un’Aula Magna ormai considerata l’auditorium perusinum della musica di qualità. E sottolinea la sua mission che vuole l’Unistra come luogo di persuasa apertura alla città. 

Laura Musella ha giustamente ricevuto un significativo premio che le riconosce la meritoria attività come imprenditrice culturale. È stata anche nominata testimone Unicef, organizzazione che la affianca nell’evento. Impossibile, inoltre, ignorare la sua capacità di coniugare musica e territorio (Carsulae, Marmore, Castelluccio). Si pensi al concerto di Pasqua al duomo di Orvieto, con riprese in mondovisione.

In scena in Aula Magna due giovani talenti. Il cornista Gabriele Ricci, laureato anche in biotecnologie. E chiaramente dotato di vocazione pedagogica. Se è vero che fa precedere le proprie performance da spiegazioni colte e interessanti.

Gabriele, con Ragni accompagnatore, propone la sonata op. 17 di Beethoven e uno straordinario Black Bolero in prima esecuzione. Ma il top è raggiunto con l’Ave Maria di Piazzolla, eseguita anche in bis.

È poi la volta di Desirée Giove, che Ragni non esita a definire al livello della Callas. La soprano, poco più che ventenne, esegue Casta Diva (Norma, Puccini), e uno strepitoso Vissi d’arte dalla pucciniana Tosca.

Prossimo appuntamento di Unistra Terza Missione per il 21 ottobre, quando Barbara Alberti leggerà la “Sonata a Kreutzer” di Lev Tolstoi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palazzo Gallenga trionfa 'Omaggio all’Umbria', kermesse musicale di altissimo livello

PerugiaToday è in caricamento