Infioratori San Francesco in azione: ecco il quadro di petali che rappresenta la città

Il quadro è stato proposto per la solenne processione del Corpus Domini che vede impegnate tutte le comunità dell’Unità di Pastorale e che quest’anno si è tenuta a San Martino in Campo

Infioratori San Francesco: non solo Madonna del Cardeto, ma anche Perugia e Madonna delle Grazie per il Corpus Domini… e hanno lavorato anche i bambini. Da San Martino in Colle a San Martino in Campo.

Il bellissimo quadro infiorato (foto) rappresenta la città di Perugia col suo monumento simbolo, la Fontana Maggiore. Sullo sfondo svettano i tre campanili emblematici della città: San Domenico, San Pietro, Santa Giuliana.

Il quadro è stato proposto per la solenne processione del Corpus Domini che vede impegnate tutte le comunità dell’Unità di Pastorale e che quest’anno si è tenuta a San Martino in Campo.

In secondo piano, una sorta di fondale scenico della città attraverso uno skiline di sfumature. La campagna compone e forma un quadro prospettico in cui la Madonna diventa fulcro della visione. Dichiara l’architetto Rudy Trapassi, animatore del gruppo artistico devozionale: “La Madonna delle Grazie è simbolo non solo di una devozione tutta Perugina, ma assurge a figura universale della fede cristiana”.

Poi, entrando nella storia del gruppo: “Il gruppo di infioratori, ormai da 6 anni, si diletta nel comporre quadri di sole essenze infiorate, secondo tradizione... ma senza mai dimenticare la funzione di preghiera e di dono, carico di affetto filiale”.

Si sono messi al lavoro non solo i grandi ma, per la prima volta, anche infioratori “in erba”.

Racconta Trapassi: “Al quadro principale si aggiunge quest'anno l’infiorata dei bambini. Un quadro di 100 cm per 50, interamente realizzato dai piccoli del rione San Francesco. Questi volenterosi mini artisti si sono mossi in maniera assolutamente autonoma, sono stati indipendenti nella scelta dei colori e nella composizione, realizzando una rosa contornata da sfumature di ginestre e fiordalisi, da posizionare in zona Cardeto, sotto il quadro della Madonna". Insomma: una tradizione che continua, sotto il segno dell’arte e della fede, tra le generazioni presenti e future.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento