"In…contriamoci a Mugnano": 60 eventi in dieci giorni, tutte le novità

Annunciala, alla Sala Partecipazione di Palazzo Cesaroni, l’edizione numero 31 di “In…contriamoci a Mugnano”: 21-30 giugno

Annunciala, alla Sala Partecipazione di Palazzo Cesaroni, l’edizione numero 31 di “In…contriamoci a Mugnano”: 21-30 giugno.

Mugnano museo a cielo aperto, coi suoi muri dipinti che includono ben 48 opere dei massimi artisti locali e nazionali. Ricordo che la fortunata intuizione fu di Benito Biselli, nel 1983. L’opera numero 48 è un bassorilievo, realizzato dall’artista Paolo Ballerani, dal titolo “Le tabacchine”. Fa seguito a opere costruite sulla svolta identitaria di Stefano Chiacchella che realizzò “La rivolta del grano 1918”, ricordando un fatto storico avvenuto a Mugnano e portando la donna al centro della rievocazione di eventi radicati nella memoria collettiva.

Sono tre le mostre ufficiali e ben 6 quelle personali. Presente anche il fotografo Paolo Ficola con le opere del ciclo “Uno sguardo sull’Umbria”.

Appuntamento codificato: l’estemporanea di pittura sul tema “Il fascino del Centro storico: paesaggi, borghi e figure umbre”.

Bambini e ragazzi sempre coinvolti nei laboratori e seconda edizione (25 giugno) di “Mugnano in Street Art” con dipinti sulle gonne, intorno al tema “50 anni dall’uomo sulla Luna”. Presenti, come di consueto, i Ferromodellisti Perugia e, per la prima volta, l’iniziativa sulla musica lirica, con interpretazioni dal vivo.

Nella piazza del Castello, “Musica dal vino” di tutti i generi e spazio giovani al “Giò Box”.

Sempre attivo il Motoclub Mugnanese con iniziative che incrociano motori, turismo, cultura, identità.

Donatella Porzi ha espresso vive felicitazioni a tutti i mugnanesi. Antonio Pucci, presidente delle Pro Loco, ha presentato la sua visione di sagra come manifestazione non solo enogastronomica, ma anche marcatamente culturale, elogiando le scelte di Mugnano.

La presidente Chiara Brilli ha declinato caratteristiche e appuntamenti della Festa. Paolo Ficola ha esposto alcune linee del suo lavoro aerofotogrammetrico. L’Inviato Cittadino, da sempre amico della Festa, ha coordinato gli interventi.

Ben 60 eventi nell’arco di 10 giorni testimoniano la vitalità della festa e l’impegno concorde della comunità per la sua ottima riuscita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento