Giovedì, 28 Ottobre 2021
Eventi

Il perugino Donatello Alunni Pierucci autore di un noir ambientato a Genova nella via del Campo di De Andrè

Il perugino Donatello Alunni Pierucci autore di uno straordinario noir ambientato a Genova, in via del Campo. Toponimo evocativo di memorie musicofile: lì si trovava infatti il negozio di dischi di Gianni Tassio, frequentato dal suo grande amico Fabrizio De André. Appunto in via del Campo è ambientata la canzone di Fabrizio che parla di una “graziosa, gli occhi grandi color di foglia”. E la protagonista del romanzo di Pierucci è proprio una prostituta di nome Giulia, la vittima, una donna che si è data “alla vita” per supportare le finanze della famiglia.

Intorno a lei ruotano diversi uomini, assetati d’amore o di semplice dialogo, finché la poveretta viene trovata assassinata. Sospetti, indagini, riflessioni umane e professionali svolte dall’ispettore Marta Serafini, novella Maigret, in grado di penetrare gli abissi dell’animo umano. Il libro è avvincente e corrisponde a una vera sceneggiatura. La lettura ci porta perfino dentro i movimenti di macchina, gli zoom, i panorami dolci e strazianti di una Genova ordinaria o allucinata, pacata o delirante, in sintonia con gli stati d’animo dei personaggi: tutt’altro che figurine, ma personalità complesse e di straordinaria attualità, afflitte dal male di vivere, seppure in forme diverse.

Non meravigli questa scrittura cinematografica, se si riflette sul percorso formativo dell’autore, laureato al Dams e poi passato attraverso esperienze di regia e sceneggiatura. Donatello, nato fra i travertini della Vetusta, ha operato a Milano col gruppo “Indigena”, compagine di film maker indipendenti che ha segnato la scena culturale e artistica meneghina intorno agli anni Ottanta.

Donatello Alunni Pierucci ha attraversato il mondo della pubblicità, del documentario industriale e dei lungometraggi a soggetto. Ha collaborato, e lo fa tuttora, con la Rai. Ha realizzato come regista diverse puntate di programmi di successo come la soap “Un posto al sole” e “Baci rubati”. Ha pubblicato, con Guanda, la sceneggiatura “Ladri d’etere”, a quattro mani con Massimo Ballerini. La scrittura costituisce la sua ora d’aria. Un romanzo così ben scritto è raro trovarlo: non solo avvincente nei contenuti, ma fluido, leggibilissimo. Complimenti all’editore Jean Luc Bertoni per aver arricchito il suo catalogo di una perla che mi sento di consigliare a chi ama la lettura. Insieme al divertimento e alle riflessioni esistenziali che essa è in grado di generare.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il perugino Donatello Alunni Pierucci autore di un noir ambientato a Genova nella via del Campo di De Andrè

PerugiaToday è in caricamento