rotate-mobile
Eventi Castiglione del Lago

"Il Natale accende l'Umbria": un evento condiviso tra Castiglione del Lago e Deruta per valorizzare due opere artistiche di grande rilievo e bellezza

Presentato a Perugia il significativo progetto comune di marketing territoriale per le festività che vedrà accesi insieme l’albero in acqua di Castiglione del Lago e quello in ceramica di Deruta

Sarà un Natale doppiamente festoso quello di quest'anno in Umbria. All'insegna della reciprocità e della condivisione, infatti due Comuni hanno unito le forze per promuovere, valorizzare e incorniciare due opere artistiche uniche. Si tratta del Comune di Castiglione del Lago e del Comune di Deruta che hanno ideato l’evento e il marchio congiunto “Il Natale accende l’Umbria”, con le opere l’Albero di Natale più grande del mondo costruito sulle acque del Lago Trasimeno e l’Albero di Natale in ceramica più grande del mondo. Tante le iniziative in programma dall’8 dicembre prossimo all’8 gennaio 2023 a partire dall’accensione simultanea alle 17.30 dell’8 dicembre dei due maestosi Alberi di Natale.

Il perché di una singeria

La sinergia nasce dalla comune convinzione che il Trasimeno e la ceramica artistica rappresentino autentici motori per l’Umbria, sia a livello istituzionale sia soprattutto sotto il profilo turistico, in modo che si possa fare tesoro e mettere a sistema le tante risorse a disposizione anche in questo specifico periodo dell’anno. Un insieme di ricchezze a cominciare da quella fondamentale del volontariato spinto dalla voglia di valorizzare le tipicità e le bellezze del proprio territorio, ben rappresentate nella fattispecie dalle associazioni “Eventi Castiglione del Lago E.T.S.” e “Pro Deruta”, che ancora una volta si sono prodigate per la riuscita della migliore proposta possibile da offrire a cittadini e visitatori iniziative di intrattenimento nel tempo natalizio.

“Un segnale importante – ha sottolineato il Sindaco di Castiglione del Lago, Matteo Burico, in occasione della conferenza stampa di presentazione odierna – in termini di comunità regionale, da estendere perché no in futuro anche ad altre aree, e di marketing territoriale che nasce sotto l’egida del nuovo logo “Umbria cuore verde d’Italia” per testimoniare come qui ci siano tanti cittadini e tante associazioni che vogliono investire sull’immagine di questa regione e su un indotto importante, quello turistico. Per quanto ci riguarda, dobbiamo dare atto che l’attivismo di un’associazione ha portato importantissimi risultati ideando il grande Albero in acqua in un mese dell’anno in cui altrimenti non ci sarebbe stato movimento turistico”.

L’edizione 2022 di “Luci sul Trasimeno” vuole essere “un momento di ripartenza e speranza - ha concluso il primo cittadino castiglionese - per accendere una luce capace di attirare attenzione sulle tante problematiche che affliggono il nostro lago, oltre ad offrire momenti di gioia soprattutto ai più piccoli. Siamo convinti che unire il nostro albero a quello in ceramica di Deruta testimoni bene il comune sforzo di stare insieme per il bene dell’Umbria, unendo gli eventi di questa piccola-grande regione e portando alla ribalta tante energie nascoste degli umbri”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Sindaco di Deruta, Michele Toniaccini: “Oggi presentiamo gli eventi per il Natale, l’accensione di due Alberi più grandi al mondo, ciascuno per le sue specificità, ma soprattutto – sottolinea – presentiamo un nuovo modo di interagire e di collaborare fra Comuni, Istituzioni e territori diversi. Per la prima volta, in Umbria, due Comuni accendono la magia del Natale contemporaneamente, dando concretezza a quell’idea di uscire dai campanilismi e dall’appartenenza politica, perché le nostre comunità hanno un denominatore comune: essere amministrate nell’ottica di generare benessere per tutti e di tutelare i nostri cittadini. Quando mi sono confrontato con il Sindaco Burico sulla possibilità di costruire una iniziativa comune, ho subito pensato alle potenzialità del progetto che avrebbe avuto un effetto moltiplicatore su turismo, economia e attrattività non solo per le nostre realtà, ma per tutta la regione”.

Per il Sindaco Toniaccini si tratta di “un progetto che va nella direzione della campagna di comunicazione istituzionale varata dalla Regione Umbria “Ti consiglio l’Umbria”, che fa leva proprio sulle specialità del nostro territorio, mostrando, tuttavia, un unico territorio. L’Umbria, del resto – conclude – è come un coro, con una pluralità di voci, ciascuna con la sua specificità, ma tutte insieme con la loro armonia e unicità”.

Il programma degli eventi a Castiglione del Lago

Tra luci e colori, profumi e attrazioni è arrivato il momento di accendere “Luci sul Trasimeno” e l’Albero di Natale più grande del mondo costruito sull’acqua. Dall’8 dicembre, per un mese, Castiglione del Lago si trasformerà in un vero e proprio regno incantato. A seconda del cielo, dei movimenti delle acque e del punto di osservazione, si potrà ammirare ogni volta in modo diverso la più grande opera “dinamica” che sia mai stata progettata. L’Albero sull’acqua, dopo giorni di incessante lavoro da parte dei tanti volontari dell’Associazione Eventi Castiglione del Lago e.t.s., è finalmente pronto a mostrarsi in tutta la sua bellezza. Uno spettacolo irripetibile disegnato sullo specchio d’acqua su cui si affaccia il borgo di Castiglione del Lago per una sfida architettonica lunga 1.080 metri e larga 50, con 2.600 luci perimetrali collegate da 7.000 metri di cavo sorretto da 165 pali portanti, che vengono smontati a fine evento e rimontati ogni dicembre.

La prima accensione è prevista per le ore 17.30 di giovedì 8 dicembre con una suggestiva cerimonia inaugurale che prevede spettacoli di luce e musica, tra danza e teatro. Detto che l'energia utilizzata per accendere l'albero e alimentare l’evento nel suo complesso proverrà interamente da fonti rinnovabili, grazie al sostegno e al contributo di Futura Energie, l’altro dato rilevante è che l’intera manifestazione sarà totalmente a misura di bambino con la novità assoluta dell’ingresso gratuito fino a 12 anni nell’accesso al “Percorso dell’albero” e alle iniziative ad esso collegate (biglietto a 8 euro per gli adulti).

Proprio ai bimbi saranno dedicate molte delle iniziative programmate all’interno del percorso: a ridosso della Rocca Medievale saranno godibili  la “Terrazza panoramica” (unico punto di visione dell’albero sull’acqua) e il “Bosco incantato” dove i visitatori, immersi in uno spettacolo di luci, verranno accompagnati da simpatici elfi all’interno del bosco di Babbo Natale (qui i bambini potranno divertirsi facendo tante attività come costruire decorazioni natalizie, ascoltare storie e mandare la letterina a Babbo Natale); entrando nella Rocca del Leone, invece, atmosfera d’incanto con lo “Spettacolo della natività”, una narrazione audiovisiva capace di coinvolgere lo spettatore con una proiezione immersiva sulle antiche mura (il progetto è una produzione di Int. Geo. Mod. Perugia con testi di Mirko Revoyera, illustrazioni e animazioni di Luciano Carrera e Andrea Marchi, musiche originali di Federico Ortica). All’esterno del “Percorso dell’albero” verranno, invece, concentrate le altre tradizionali attrazioni che caratterizzano il Natale castiglionese: la divertente pista di pattinaggio sul ghiaccio, la scintillante ruota panoramica, le accattivanti casette del mercatino natalizio e l’inedita “piazzetta del gusto”, il luogo perfetto dove soddisfare la golosità dei visitatori con tante specialità natalizie.

“Luci sul Trasimeno” propone anche spettacoli ispirati all’arte del territorio: ad attendere i visitatori a Palazzo della Corgna, infatti, “Paesaggio di Natale”, un videomapping architetturale immersivo ispirato all’arte di Pietro Vannucci detto “il Perugino” e di Luca Signorelli, entrambi nati nel territorio circostante.

L’esperienza proietta i visitatori nel paesaggio rinascimentale di questi due grandi artisti, operando delle contaminazioni tra le loro più celebri opere. Lo spettatore si troverà così a compiere un viaggio nel tempo, in un paesaggio idealizzato, ma ispirato dalla bellezza del territorio, dalle sue dolci colline e dall’unicità del Lago Trasimeno, nella Sala del Teatro di Palazzo della Corgna, grazie al Progetto di Lagodarte Impresa Sociale soc. coop. e ai contenuti multimediali a cura di Movimento Creative Label.

Numerose, infine, le iniziative collaterali che ruoteranno attorno all’Albero in acqua. A cominciare dalla I edizione del “Trofeo Luci sul Trasimeno”, gara podistica competitiva su strada di km 10 che si disputerà domenica 11 dicembre (partenza alle ore 9.30 da via Belvedere), organizzata dal Gruppo Sportivo Filippide e valida per il “Circuito Avis 2022”. Altro appuntamento di rilievo quello della II edizione de “La Regata di Ascanio”, prevista per sabato 17 dicembre al calare della sera, quando il Trasimeno e il suo maestoso Albero saranno invasi da un turbinio di piccole imbarcazioni con le vele illuminate per uno spettacolo altamente suggestivo. Infine, una delle 30 accensioni previste nel periodo natalizio sarà dedicata ai “Borghi più Belli d'Italia”, alla presenza dei sindaci delle città di Poppi, Gradara, Pacentro e Castel San Pietro Romano: le bellezze di questi comuni saranno infatti le protagoniste della prossima edizione della Festa del Tulipano.

Tutte le informazioni sugli eventi natalizi castiglionesi e l’acquisto dei biglietti per il “Percorso dell’albero” sono disponibili sul sito internet www.lucisultrasimeno.it.

Il programma di Deruta

La capitale della ceramica umbra si prepara a una ricca serie di eventi fra concerti, mercatini, laboratori, l’arrivo di Babbo Natale, i canti natalizi, i focus tematici, i momenti conviviali, l’allestimento della casina di Babbo Natale, le mostre, il concerto di capodanno, l’iniziativa sulla Befana.

Ci saranno due momenti centrali: l’accensione dell’Albero in ceramica più grande del mondo, in piazza dei Consoli, alle ore 18.00 (in contemporanea con quello di Castiglione del Lago sull’acqua) cui parteciperanno come ospiti particolari Ricky Tognazzi e l’assessore regionale Paola Agabiti. Oltre alla presenza dell’associazione Avanti Tutta per diffondere anche in questa occasione un messaggio di solidarietà e condivisione. Anche RAI ISORADIO sarà presente al momento dell’accensione per documentare l’evento.

L’8 dicembre, è in programma l’accoglienza della delegazione istituzionale francese di Aubagne, con cui il Comune di Deruta sta costruendo un progetto di amicizia, per verificare le condizioni per un futuro gemellaggio, con la firma di un patto di amicizia, alle ore 16.00, nella Sala del Consiglio comunale, evento realizzato con il sostegno della Fondazione Perugia.

Un ricco contenitore di eventi e appuntamenti che cominceranno il 4 dicembre con il laboratorio creativo “Modelliamo il Natale”, a cura di Opera Laboratori Fiorentini al Museo Regionale della Ceramica (ore 15.00) per terminare a Sant’Angelo di Celle, il 7 gennaio con un concerto, a cura del gruppo Archi dell’Orchestra Regionale Giovanile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Natale accende l'Umbria": un evento condiviso tra Castiglione del Lago e Deruta per valorizzare due opere artistiche di grande rilievo e bellezza

PerugiaToday è in caricamento