menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Coro dei docenti si ritrova al Tempobono dopo il lockdown. A fare progetti ed elaborare visioni futuribili

Il Coro dei docenti si ritrova al Tempobono dopo il lockdown. A fare progetti ed elaborare visioni futuribili. Un coro che viene da lontano. Da quando il professor Paolo Galmacci, anima musicale del liceo Mariotti e poi del Coro lirico dell’Umbria, ne gettò le basi con appassionata competenza. Tutto tornerà come prima: prove, esibizioni, momenti di cultura e socialità. Un coro che viene da lontano. 

Coi grandi direttori Mauro Chiocci, Lollini, Vagnetti. Fino all’attuale, quel Sergio Briziarelli che dirige cori importanti come quello LGBT che tanto successo riscuote nelle esibizioni alla Sala dei Notari. Un coro che collabora col Club Unesco e si esibisce in luoghi di interesse storico e culturale. Il coro include non solo docenti, ma persone legate al mondo della scuola: dagli amministrativi ai collaboratori scolastici.

La presidente, Marisa Bastianini, commenta soddisfatta: “Non vedevamo l’ora di riprendere. Intanto ci mancava un luogo per incontrarci e il Circolo del Tempobono, col presidente Enzo Garghella, ci ha offerto uno spazio e un momento di convivialità. Stiamo elaborando progetti e maturando propositi. Ci aspettiamo una ripresa significativa”. Nell’occasione, al Tempobono si è fatta vedere l’assessore al welfare Edi Cicchi, qui ritratta insieme al direttore.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento