Eventi

Il clarinetto de “Il Postino” spopola a San Matteo come cantautore. Una vera sorpresa, quella offerta da Francesco Seri

Il clarinetto de “Il Postino” spopola a San Matteo come cantautore. Una vera sorpresa, quella offerta da Francesco Seri in un concerto dedicato alla memoria della madre. “Rinviato da due anni, causa pandemia”, sottolinea. Ma l’attesa ha scaldato i cuori, se è vero che Francesco si è proposto come garbato chansonnier, fine dicitore più che cantante, una riuscita sintesi fra Battiato e Concato. Del primo ha i contenuti filosofeggianti, del secondo la musicalità gradevole e coinvolgente. Lo hanno assecondato, convinti complici, in questo viaggio del tempo e della memoria, Federico Grilli alla fisarmonica, Matteo Parretta alla chitarra e David Padella al contrabbasso, tutti con un lavoro di fino in una tessitura semplice e raffinata.

Il progetto “Istanti” è frutto dell’ora d’aria di un musicista dal curriculum travolgente. Uno che ha suonato con l’Orchestra nazionale di Santa Cecilia, coi Cameristi di Roma, con l’Ottetto Amadeus. Non bastandogli l’esecuzione, Seri ha cercato gratificazione in più ampi orizzonti della direzione d’orchestra, perfezionandosi con Carlo Maria Giulini. Ha collaborato all’allestimento di opere liriche (“Didone abbandonata”, “Turandot”, “Rigoletto”) e ha diretto, fra l’altro, l’Orchestra da Camera di Perugia per la Sagra Musicale Umbra con prima assoluta del compositore Ofer Ben Amots.

In veste di direttore musicale, ha collaborato con Luis Bacalov, Enrico Rava, Roberto Gatto e coi nostri Guido Arbonelli, Gabriele Mirabassi e Marinella Pennicchi. È fondatore dell’Orchestra Giovanile di Assisi e insegna al Liceo Musicale Mariotti di Perugia. A San Matteo si è proposto in una veste insolita, confidenziale, scoprendo un mondo di affetti ricco e suggestivo. Con qualche riflessione esistenziale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il clarinetto de “Il Postino” spopola a San Matteo come cantautore. Una vera sorpresa, quella offerta da Francesco Seri

PerugiaToday è in caricamento