rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Eventi Magione

"Gusta. Vivi. Ammira", il Festival dei Tramonti è pronto a regalare suggestioni per tutti i sensi

L'evento si svolgerà dal 7 al 16 luglio: in programma 170 iniziative

Trasimeno International Art Film Festival- Festival dei Tramonti è pronto a partire con la sua prima edizione. L’evento, che si svolge dal 7 al 16 luglio, offre un programma ricco  di spunti per gli appassionati di arte e di cultura e per gli amanti della bellezza del lago Trasimeno con iniziative che hanno luogo, dal calar del sole fino all’apparir del cielo stellato, all’interno di affascinanti spazi così come all’aperto lungo i sentieri e le antiche vie dei borghi del Trasimeno. Unisce spettacoli, mostre, campus, workshop, turismo dinamico, enogastronomia locale.

Alla presentazione l’assessore regionale alle politiche agricole e agroalimentari ed alla tutela e valorizzazione ambientale dell'Umbria, Roberto Morroni; il consigliere regionale Eugenio Rondini; il presidente dell'associazione Trasimeno Cultura Futuro e Sostenibilità, Fabio Cancelloni; l’amministratore unico di Sviluppumbria, Michela Sciurpa; la direttrice del GalTrasimeno Orvietano, Francesca Caproni, e il direttore artistico della manifestazione, Marcello Zeppi. Presenti anche i sindaci dei Comuni di Magione e Passignano, Giacomo Chiodini e Sandro Pasquali, e Simona Cancelloni, presidente del Cral Domenico Cancelloni. A moderare Cristina Panico, event manager dell’azienda Cancelloni, che ha introdotto il tema del tramonto visto come “uno dei fenomeni più eccezionali della natura, con i tramonti sul Trasimeno esaltati anche dal National Geographic”.

Gusta, Vivi, Ammira: questi i tre temi focali intorno ai quali si snoda un programma ricco di iniziative, per adulti e bambini, legate al mondo dell’arte culinaria, con degustazioni narrate che raccontano la storia e la cultura del cibo umbro, convivi al calar del sole e sotto le stelle, street food e mercatini. Ma anche musica, danza, cinematografia e cultura con laboratori e workshop che offrono un’opportunità unica di apprendimento e interazione con importanti artisti ed esperti del settore. Infine il turismo dinamico con iniziative outdoor organizzate da istruttori e guide professioniste per godere appieno del patrimonio naturalistico locale.

“Un contesto mozzafiato e uno sforzo organizzativo di qualità. Questo evento lascerà il segno perché è uno di quelli che contribuisce ad affermare quell’identità dell’Umbria fresca e dinamica. L’Umbria è uno scrigno sotto tanti punti di vista, gli ingredienti per fare bene ci sono ma non basta averli, devono essere miscelati insieme nel modo giusto e il Festival dei Tramonti saprà farlo" è il commento dell'assessore Morroni. Per il consigliere Eugenio Rondini, "il Trasimeno è un luogo splendido che quest’anno supererà il milione di presenze, terzo polo turistico in Umbria. Le politiche regionali stanno mettendo in atto azioni importanti ma il supporto di imprenditori come Fabio e Simona Cancelloni è fondamentale per la valorizzazione di questo territorio". Fabio Cancelloni ha sottolineato come “La nostra famiglia ha sempre dato grande attenzione al territorio. Monte del Lago sarà il fulcro dell’evento ma sono coinvolte anche altre località del Comune di Magione e Passignano. La volontà è quella di coinvolgere tutti i borghi del Trasimeno nel corso delle prossime edizioni.”

“Il bilancio sociale appena presentato racconta di come Sviluppumbria supporti le imprese, sostenga il territorio e le famiglie. Stiamo promuovendo enogastronomia e luoghi e ci interfacciamo costantemente con gli imprenditori. C’è bisogno di vivacizzare l’Umbria e di valorizzarla con eventi come il Festival dei Tramonti. Per questo siamo orgogliosi di contribuire" ha commentato l'amministratrice unica di Sviluppumbria, Michela Sciurpa, mentre la direttrice Francesca Caproni ha rilevato come "Ai tramonti del Trasimeno non ci si abitua mai. I loro colori mettono la pace nel cuore. Questi eventi possono essere un’attrattiva seria per un turismo di nicchia che fa la differenza nel sostegno all’economia. Ogni 7 anni studiamo i dati statistici e gli ultimi analizzati ci dicono che stiamo andando nella direzione giusta: l’Umbria e in particolare il Trasimeno hanno numeri, in alcuni casi, anche superiori alla pre-pandemia. Bellezza e cultura sono economia".

“Ci hanno chiesto se fossimo convinti della scelta delle date vista la concomitanza con Umbria Jazz. Lo siamo. Per noi è un valore aggiunto e non una criticità. Creare Valore è il nostro filo conduttore - Simona Cancelloni, presidente del Cral Domenico Cancelloni - Ci vuole coerenza e unità di intenti, questo è lo spirito con cui approcciamo questo Festival e con il quale ci siamo fatti promotori di veicolare l’evento anche ai nostri tanti clienti e collaboratori in Italia e all’estero.”

"Per organizzare un evento con 170 appuntamenti era necessaria un’azione di mecenatismo e per questo ringrazio la famiglia Cancelloni.  Abbiamo bisogno di bellezza e armonia e questo Festival ne racchiude tanta. Durante questi giorni narreremo il lago Trasimeno attraverso nuove immagini che entreranno a far parte della storia del territorio" ha concluso il direttore artistico, Marcello Zeppi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gusta. Vivi. Ammira", il Festival dei Tramonti è pronto a regalare suggestioni per tutti i sensi

PerugiaToday è in caricamento