Concerti all'aria aperta tra campi di girasole e uliveti secolari: al via "Green Music"

Niente teatri o sipari, ma un ambiente incontaminato ad accogliere gli artisti e gli spettatori, per coniugare efficacemente bellezze paesaggistiche, natura e musica

Piegaro: ai nastri di partenza la prima edizione del festival multisensoriale Green Music. Concerti open air, tra  campi di girasole e uliveti secolari, per scandire una cascata di note tra il canto degli uccelli, il cri-cri dei grilli e il frinire delle cicale.

Dunque, niente teatri o sipari, ma un ambiente incontaminato ad accogliere gli artisti e gli spettatori, per coniugare efficacemente bellezze paesaggistiche, natura e musica.

Il festival si dipana in 9 appuntamenti, dal 7 al 27 agosto, scanditi nel territorio del Comune di Piegaro. Protagonisti assoluti: gli strumenti che vibreranno insieme alle corde vocali dei cantanti. “Bandita, in genere, l’elettronica e l’amplificazione” dice il direttore artistico Maurizio Mastrini, il pianista “francescano” che riscuote successi nel mondo.

In una magica miscela di classica, jazz e nuova classica, come quella dello stesso Mastrini. Apre il clarinettista Guido Arbonelli e il suo Nemesta, al Parco Rocolo di Piegaro. Chiude Mastrini con “W. La vita” nella sua Piegaro, dove torna a suonare dopo 30 anni (ultimo concerto nel 1987).

Il programma completo in www.festivalinternazionalegreenmusic.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento