Giovani e lavoro, tre giorni alla Sala dei Notari: aziende top e occasioni imperdibili

Stati Generali dei Giovani 2018. Cosa cercano le imprese dai giovani?

Cosa cercano le imprese, come prepararsi al lavoro, come programmare il proprio futuro professionale: è quanto potranno conoscere studenti delle scuole superiori, universitari, laureandi e laureati, cittadini, attraverso Sta-Ge, gli Stati generali dei giovani per l'istruzione, la formazione e il lavoro, evento annuale di comunicazione dei progetti finanziati nel settore del lavoro, della formazione e dell'istruzione, dell'inclusione sociale attraverso il Programma operativo regionale del Fondo Sociale Europeo (Por Fse) 2014/2020 della Regione Umbria, che si terrà da martedì 27 a giovedì 29 novembre a Perugia. 

Tre giorni di incontri, alla Sala dei Notari di Palazzo dei Priori, che hanno al centro il "recruiting", cioè la selezione e il reclutamento di personale, in cui si potranno ascoltare anche esperienze e consigli di dirigenti di grandi aziende e partecipare, singolarmente, alla simulazione di un vero colloquio di lavoro in collaborazione con numerose imprese e agenzie di lavoro interinale. Nella giornata conclusiva, si terrà il "Job Talent Show" nel quale potranno cimentarsi laureandi o neolaureati per poter accedere a uno stage retribuito, finalizzato all'assunzione. 

  Sul sito www.sta-ge.it potranno essere effettuate anche le candidature per partecipare al Job Talent Show, la novità insieme alle simulazioni di colloqui di lavoro del Job Interview 4U e Job Interview 4U Plus, per studenti di scuole superiori e laureati.

Programma ed ospiti d’onore. Numerosi special guest di aziende di eccellenza quali Alessandro Chiesa - Direttore sviluppo risorse umane Ferrari S.p.A. e Paola Scarpa - Director Google Italy. E ancora numerose aziende “dei sogni” per ambiziose giovani menti: E&Y, Bosh, Aboca, Liomatic etc., tra le quali spiccano orgogli locali – presenza di Anna Anchino per Art e Luca Tommasini per Vetrya. Altresì presenti istituzioni ed Università (es. il prof. Antonio Bartolini).

Tra gli interventi del primo giorno, in programma quelli di dirigenti aziendali su come prepararsi al lavoro negli anni di scuola con l'alternanza scuola-lavoro ai quali, nei tre giorni, si affiancheranno molti relatori affrontando temi che vanno dalle frontiere del lavoro, alle opportunità dell'esperienza Erasmus, dalle attività e servizi dei Centri per l'impiego (che avranno anche uno spazio dedicato con una struttura in Piazza IV Novembre) ai progetti regionali Cresco, Smart e Road, da come prepararsi per un colloquio di lavoro alle sfide formative per la società 4.0., al rapporto fra Università e impresa, al lavoro di adesso e quello del futuro.

"Il lavoro c'è – ha detto la responsabile nazionale Aidp Giovani e presidente Aidp Umbria Adriana Velazquez – bisogna andare a vedere quali competenze si vanno cercando. E a Sta-Ge si avrà la possibilità di farlo grazie anche alle esperienze dirette di chi oggi lavora in importanti aziende, a tavoli rotondi dove si parlerà di  fabbrica virtuale, il lavoro 4.0, il confronto diretto con il mondo dell'Università, da quella di Perugia a quella della Calabria, alla Luiss. Fino a mettersi in gioco in prima persona con il Job Talent Show".

 "Sta-ge rappresenta per noi una grandissima occasione per farci conoscere e rompere lo schema secondo il quale non c'è lavoro" ha detto Antonio Guarrera, responsabile Risorse Umane di Aboca, una delle tre imprese che individueranno i loro candidati per uno stage in azienda attraverso il Job Talent Show, come faranno anche Ast-Acciai speciali Terni e Smartpeg. Per quest'ultima è intervenuto il presidente Gianni Cicogna: "Servono persone – ha detto – con motivazione, passione, entusiasmo e concretezza. Tutto il resto si impara". E da Mario Amendola, del Consiglio direttivo di Aidp Umbria, il consiglio ai giovani di "proporsi sempre in maniera positiva, essere metodici, realisti e non farsi prendere dalla paura. Abbiate la forza di essere forti e il coraggio delle vostre azioni. E fate il passaparola per non perdere le opportunità che offrono queste tre giornate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento