La Galleria spalanca le porte ai disegnatori sul tema Leonardo-Perugino. E fu sold out

Una grande serata, immaginata e voluta dal direttore Marco Pierini e dai suoi instancabili collaboratori

La Galleria spalanca le porte ai disegnatori sul tema Leonardo-Perugino. E fu sold out per la grande serata, immaginata e voluta dal direttore Marco Pierini e dai suoi instancabili collaboratori. Notevole richiamo che ha visto all’opera decine di artisti impegnati sul tema dei due geni della pittura, raccontati tra serio e faceto.

L’esposizione della leonardesca Madonna Benois, messa a confronto con l’Adorazione dei Magi del pittore morto a Fontignano, ha costituito il pretesto per una serie di performance di grande appeal.

Messi alla prova disegnatori dilettanti e professionisti che si sono sbizzarriti in una vasta messe di narrazioni: dal ritrattista di vaglia al fumettista, dal caricaturista. La biblioteca delle Nuvole, sollecitata a collaborare all’iniziativa, ha ritenuto di coinvolgere il collettivo Becoming-X, un gruppo di artisti che si è costituito spontaneamente e che si occupa principalmente di performance legate a musica e disegno dal vivo. Oltre agli aderenti al collettivo, sono stati invitati artisti del disegno (pittori, grafici, designers, fumettisti ed illustratori).

Il risultato è andato oltre le aspettative: quasi 50 artisti di discipline diverse ma tutti "pazzi per il disegno" hanno dato vita ad una serata suggestiva e coinvolgente, con accompagnamento musicale e drink curati da T-Trane e il grande serigrafo Fabio che stampava per gli intervenuti delle" shoppers" ricordo. I più fortunati dei visitatori si sono infatti potuti accaparrare una "shopper" serigrafata con la locandina dell'evento e dei bellissimi segnalibri in incisione, realizzati dal talentuoso Jacopo Mattelli. Le opere, compiute su pannelli affissi alle pareti della sala Podiani, rimarranno esposte fino a settembre, e gli artisti che non sono riusciti a terminarle tra le 21 e le 23,30 di ieri sera avranno altre occasioni per salire in Galleria a completare il lavoro.

“Potremo utilizzarle per promuovere eventi significativi”, dice Marco Pierini che si è premurato di ricevere dagli artisti le relative liberatorie.

Tra i professionisti, abbiamo ammirato i lavori ironici di Claudio Ferracci, della Biblioteca delle Nuvole, di Moreno Chiacchiera, in uno strepitoso ritratto leonardesco, di Paolo Ballerani, di Stefano Chiacchella che ha attualizzato la figura del Perugino con riferimento alle molte criticità economiche della realtà locale. Marco Pierini gongolava nell’assistere a questo pienone che ha richiesto il contingentamento dei visitatori. DJ set e beveraggi a volontà, offerti dalla Galleria. La kermesse, giunta alla sua seconda edizione, consacra la Galleria a quell’apertura alla società, lungamente auspicata e finalmente conseguita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento