Perugia, la Fiera dei Morti 2016 apre i battenti: più di 600 stand, tutte le novità

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 01/11/2016 al 06/11/2016
    Dalle ore 10.00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Evento per bambini

L’edizione 2016 della Fiera dei Morti di Perugia, già affollata fin dalla prima mattina, prende ufficialmente il via. A tagliare il nastro, in ciascuna delle tre sedi della Fiera -prima a Pian di Massiano, quindi in Piazza del Bacio e, infine, in Piazza Italia- è stata l’Assessore al Commercio Artigianato e Mobilità del Comune di Perugia Cristiana Casaioli, essendo il Sindaco Romizi impegnato al Coc per l’emergenza terremoto.

“La grande folla che fin da stamattina ha affollato la Fiera -ha detto l’assessore Casaioli, rinnovando l’invito ad usare i mezzi pubblici per evitare file e tempi morti- testimonia quanto essa sia un appuntamento atteso dai perugini. Sicuramente Piazzale Umbria Jazz e il centro storico sono meta irrinunciabile per il pubblico della Fiera, ma mi preme ricordare che anche Piazza del Bacio merita una visita. Sappiamo che non è una piazza facile -ha proseguito- ma come amministrazione continuiamo a crederci e a volerla riqualificare con stand di artigianato artistico e prodotti tipici. Quest’anno abbiamo voluto dare spazio proprio in Piazza del Bacio anche ad alcuni operatori economici dei territori terremotati del 24 agosto per aiutarli concretamente a ripartire. Da commerciante prima che da amministratore -ha concluso- dico che il lavoro è identità e noi abbiamo il dovere di aiutare a ricostruire questa identità.”

In Piazza del Bacio, infatti, grazie anche all’ospitalità di Federalberghi saranno presenti alcuni operatori di Norcia e di Rieti. Avrebbero dovuto essere in numero maggiore, ma date le ultime scosse che hanno colpito l’area alcuni operatori hanno dovuto rinunciare. In Piazza Italia, dove si trovano i tradizionali spazi delle città gemelle di Perugia, anche l’assessore Bartolini ha voluto portare il saluto della Giunta regionale. “In questo momento di festa la nostra città si sta stringendo in una rete di solidarietà. Fino a poco fa -ha detto- ero anche io al Coc per organizzare, con la regia del Comune di Perugia, altri arrivi dalla Valnerina a Ponte San Giovanni. Tuttavia -ha concluso- dobbiamo continuare ad andare avanti e questo è sicuramente i modo migliore per tornare alla normalità.”

Da oggi fino al 6 novembre, dunque, sarà possibile visitare la Fiera dei Morti tutti i giorni dalle 9 alle 21. Oltre 500 postazioni a Pian di Massiano tra operatori commerciali, artigiani e produttori agricoli, con le merceologie più disparate, dai prodotti per la persona (abbigliamento e biancheria intima, calzature, pelletteria, bigiotteria, profumeria, abbigliamento sportivo, caccia e pesca) a quelli per la casa (biancheria per la casa, tappeti, mercerie, casalinghi, libri, quadri e stampe); erboristeria, ferramenta, accessori auto, giocattoli; prodotti alimentari in genere (dolciumi, salumi, formaggi, frutta secca) e punti di ristoro lungo tutti gli itinerari (porchetta, torta al testo, panini, crepes, caldarroste).

Tra i prodotti artigiani si potrà avere un’ampia scelta di ceramiche, mobili in legno, oggettistica, articoli orientali, ferro battuto e vetro, mentre i produttori agricoli proporranno prevalentemente piante da orto e da giardino, frutta, verdura, miele. In Piazzale Umbria Jazz si troverà anche il Centro Servizi comunale dove saranno gestite le attività amministrative, e verrà fornita assistenza  agli operatori commerciali e informazioni ai cittadini su tutto ciò che riguarda la fiera.

Immancabile anche quest’anno lo stand dell’Associazione G.B. Vermiglioli, che realizza per l’occasione l’annullo postale sulle cartoline commemorative della Fiera dei Morti, come  quello del Perugia Calcio che continua la propria attività sociale nell’ambito degli eventi tradizionali della Città e di associazioni no profit per la loro raccolta fondi (da Emergency alla Croce Rossa Italiana, dall’Unitalsi all’Associazione Cordillera Blanca Onlus e all’Associazione L’Avvenire dei Bambini Onlus; dalla Comunità Passionista di Montescosso all’Associazione Famiglie del Perù, fino all’Associazione Banda a quattro zampe e Fontenuovo Fondazione Onlus).

In Centro storico la Fiera dei Morti sarà caratterizzata come da tradizione, dalle eccellenze degli espositori di artigianato artistico di qualità, abbigliamento, oreficeria, presepi, ceramica, giochi in legno, decorazioni per il natale, le tipicità regionali del gusto, con le specialità enogastronomiche italiane e i prodotti delle città gemelle di Perugia. Complessivamente una ottantina di operatori distribuiti tra Piazza Italia, Corso Vannucci, Corso Matteotti e Piazza IV Novembre. Immancabile l’appuntamento con le città gemelle di Perugia che andranno a riempire Piazza Italia con prodotti e tipicità provenienti da 4 paesi diversi: la Germania, la Slovacchia, la Francia e gli Stati Uniti. Le gemelle europee Aix en Provence, Bratislava, Tübingen e l’ americana Grand Rapids saranno presenti con i loro prodotti tipici e hanno scelto di destinare alle popolazioni colpite dal terremoto parte dei ricavati della Fiera, riconfermando così i buoni rapporti di amicizia e di scambio con Perugia, come già avevano fatto dopo il terremoto del 24 agosto scorso. In Piazza del Bacio, come detto, un’ampia gamma di prodotti artigianali, alimentari e agricoli.

#SELFIEINFIERA - Tutti coloro che visiteranno la Fiera dei Morti dall’1 al 6 novembre potranno anche partecipare al concorso #selfieinfiera, per vincere la maglia ufficiale del Perugia Calcio autografata da tutti i giocatori. Un oggetto misterioso, nascosto tra i banchi e i prodotti della Fiera, sarà il filo conduttore del concorso. I partecipanti potranno individuarlo rispondendo a questo indovinello: “Piccolo ma potente. Di ferro, aitante. Se lo baci sul rostro ti trasformi in un mostro… Si, ma d’ingegno!” Bisognerà, quindi, cercare l’oggetto misterioso, scattarsi un selfie alla Fiera (nell’inquadratura dovranno essere presenti sia l’oggetto misterioso che l’autore dello scatto) e condividere la foto su @comuneperugiaofficial, @acperugia_official e @igersperugia con l’hashtag #selfieinfiera dall’1 al 6 novembre. Tra coloro che avranno indovinato qual è l’oggetto misterioso una giuria selezionerà il vincitore che si aggiudicherà la maglia della squadra del Perugia calcio autografata. Il concorso è organizzato dal Comune di Perugia in collaborazione con il Perugia Calcio e la community degli Igers perugini.

VISITARE LA FIERA DEI MORTI - Per visitare la Fiera in tutta tranquillità sarà possibile per i visitatori acquistare, nei giorni della Fiera, biglietti giornalieri UP “Speciale Fiera” al prezzo scontato di 3,50 euro da utilizzare sull’intera rete di trasporto pubblico del Comune di Perugia. I biglietti si potranno acquistare sia presso le biglietterie del Bus Terminal di Piazza Partigiani, della Stazione FS, di PiazzaItalia  e della sede aziendale Bus Italia in Str. Santa Lucia 4, sia nelle biglietterie automatiche presenti in tutte le stazioni del Minimetrò e nelle rivendite autorizzate UP. Martedì 1 e domenica 6 novembre, inoltre, Bus Italia incrementerà le corse giornaliere della Linea F (dalle ore 9:05 alle ore 20:30) e della Linea G (dalle ore 7:35 alle ore 20:00) ad integrazione dei normali orari di esercizio festivi. Anche il Minimetrò Martedì 1 Novembre resterà aperto dalle 8,30 fino alle 21,15 (ultima corsa), mentre negli altri giorni feriali dalle 7,00 alle 21,05 (ultima corsa), sabato 5 dalle 7,00 alle 22,45 (ultima corsa) e domenica 6 novembre dalle 9,00 alle 20,45 (ultima corsa).

Si ricorda, inoltre, che la viabilità nell’area di Pian di Massiano sarà modificata dal 31 ottobre al 6 novembre, dalle 7 del mattino alla mezzanotte in modo da permettere il deflusso non solo dei visitatori, ma anche degli espositori. Tutte le informazioni sulla viabilità, i parcheggi e i mezzi di trasporto saranno indicate anche sul sito del Comune di Perugia e della Fiera all’indirizzo fieradeimorti.comune.perugia.it. Per fruire al meglio dei servizi del trasporto pubblico locale consigliamo di scaricare sul proprio smartphone la nuova App Moovit, disponibile gratuitamente per iPhone, Android e Windows Phone. Moovit è usata da 45 milioni di persone in più di 1.200 città, in 65 paesi del mondo, in 48 lingue e, con il suo funzionamento semplice, che combina i dati del trasporto con quelli forniti in tempo reale dagli utilizzatori della app, è in grado di garantire a chi viaggia un’istantanea precisa e puntuale sugli spostamenti, con i percorsi più veloci e comodi in base alla destinazione desiderata e senza inutili attese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

  • Sere FAI d'estate, si comincia il 18 Luglio con la "Bat Night" al Bosco di San Francesco

    • dal 18 July al 22 August 2020
    • Bosco di San Francesco Assisi

I più visti

  • A Montone torna il Mercato dei Sapori tutte le domeniche fino a settembre

    • dal 31 May al 6 September 2020
    • Piazza Fortebraccio
  • "A cena con l'arte", quattro serate per scoprire il Santuario di Mongiovino e i suoi dintorni in maniera speciale

    • dal 17 July al 28 August 2020
    • Santuario di Mongiovino
  • Notte europea dei Ricercatori: il 27 novembre tornerà in scena Sharper

    • Gratis
    • dal 27 November al 1 August 2020
    • Università degli studi di Perugia e Polo di Terni
  • Il "potere delle idee" per la rinascita, riapre Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago con la mostra Creativity

    • dal 27 June al 13 September 2020
    • Palazzo della Corgna
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PerugiaToday è in caricamento