menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiera dei Morti, taglio del nastro: la guida agli stand, le curiosità e tutte le novità sui parcheggi

Ha preso il via l’edizione 2017 della Fiera dei Morti, in programma a Perugia dal 1 al 5 novembre con le tre locations ormai divenute tradizionali: Pian di Massiano, Piazza del Bacio e Centro Storico

Seconda tappa della mattinata è stata in piazza del Bacio, ove la delegazione ha trovato ad attenderla i partecipanti al raduno di moto, lambrette e vespe in occasione della “Coppa del Bacio”.

“Questa piazza – ha sottolineato l’assessore Casaioli – è un luogo cui l’Amministrazione ed io stessa teniamo in modo particolare. Ritengo, infatti, che rappresenti l’ideale collegamento tra il centro storico e la prima periferia. L’obiettivo di questa scelta, ossia di ubicare qui una parte degli stands della Fiera, è dovuta al fatto che abbiamo voluto creare una sorta di linea direttiva che parte dell’acropoli, passa per il “semi-centro” ed arriva alla fine nella semiperiferia, ossia pian di Massiano”.

Protagonista di quest’area della fiera è l’antiquariato ed il  collezionismo: con 50 espositori provenienti dal centro Italia con vintage, antiquariato, collezionismo, quadri, riciclo creativo con materiali di recupero, libri e dischi  Durante la fiera si esibiranno scuole di ballo, gruppi musicali dal vivo e artisti di strada. Piazza del Bacio sarà, inoltre, la piazza degli eventi! tutti i giorni è prevista musica dal vivo; in programma anche raduni ed esposizioni.

Terza ed ultima tappa in centro storico, con taglio del nastro in piazza IV Novembre, nei pressi della Fontana Maggiore e degli stands dedicati alle città gemelle. “Abbiamo deciso di ubicare qui le città gemellate con Perugia – ha precisato l’assessore – per dare ancora maggior valore alla loro presenza in città, rafforzando così il rapporto con la nostra città. La partecipazione delle gemelle è per noi grande motivo di orgoglio perché consentono alla nostra fiera di aver una connotazione sempre più internazionale”.

In centro storico, 80 espositori provenienti dall’Italia e dall’estero.Corso Vannucci / Via Mazzini: Mostra-mercato delle tipicità artigianali con curiosità, bigiotteria, giardino, articoli per la casa, libri, dischi, ecc.Piazza IV novembre: Villaggio delle città gemelle, artigianato e street food delle città gemellate con Perugia. Aix en Provence: gastronomia provenzale: salumi e formaggi francesi; spezie da tutto il mondo; Bratislava: wurst grigliati, birra, vin brulé, gnocchi slovacchi, formaggi tipici slovacchi e vino di miele. artigianato del legno, bijoux di rame e pietre, articoli di seta dipinti a mano, pittura su vetro; Tubingen: Salsiccia arrosto con crauti e panini, Birra alla spina, succo di mele, sidro-vino di mele, foulards in seta dipinti a mano; Grand Rapids: Noccioline, popcorn frutta secca; materiale promozionale; Seattle: gadgets vari + materiale promozionale; Potsdam: stoffe dipinte a mano.

Piazza Matteotti: Gastronomia dalle regioni d'Italia e d’Europa e street food provenienti da Umbria -Puglia -Lombardia -Sardegna -Marche -Calabria -Sicilia -Trentino Alto Adige -Campania -Veneto –Liguria; e dall’estero Austria (con i Brezel) e Francia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento