menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festival laurenziano d’organo, nove concerti unici in Cattedrale: musica e spiritualità

Dal 29 luglio al 9 agosto, Festival laurenziano d’organo in  cattedrale: edizione numero 9, inclusa – secondo tradizione - tra Umbria Jazz (luglio) e la Sagra Musicale Umbra (settembre).

Il Capitolo della Cattedrale e il suo priore (il coltissimo filosofo e teologo monsignor Fausto Sciurpa) accendono i motori (e gonfiano i mantici) in vista delle celebrazioni del suo Santo titolare del 10 agosto.

L’organo Tamburini della cattedrale di San Lorenzo compie mezzo secolo, e le sue 5.178 canne suonanti sono pronte a lanciare la cascata di note dei 9 concerti legati ai cinquecento anni della riforma luterana (1517-2017). Il titolo della kermesse di quest’anno suona infatti “La riforma di Lutero in musica”.

«In questa nona edizione – annuncia monsignor Sciurpa – a poco meno di un anno di distanza dalla morte del dottor Franco Buitoni, per molto tempo presidente degli “Amici della Musica”, il festival d’organo lo vuole ricordare, anche per il suo peculiare rapporto con la Cattedrale di San Lorenzo, dedicandogli in particolare un concerto, quello tenuto dal nostro organista, nonché direttore artistico del Festival, il maestro Adriano Falcioni».

Una vera novità è costituita dalla proiezione del film muto del 1923 di De Mille “I Dieci Comandamenti” con l’improvvisazione dell’organo come colonna sonora di Ferruccio Bartoletti.

Tanti i talenti internazionali accreditati, insieme alle sicure promesse. 

All’organo Tamburini della cattedrale di San Lorenzo si esibiranno: Karel Martinek (Repubblica Ceca), il 29 luglio, con musiche di Bach, Vierne, Dupré, Alain e Martinek; Ferruccio Bartoletti (La Spezia), il 30 luglio, con improvvisazioni sul film “I Dieci Comandamenti” (1923) di C. B. De Mille; Alessandro Bianchi (Cantù), il 1° agosto, con musiche di Pardini, Liszt, Messiaen, Lassel, Sowerby e il tradizionale inno “Like a river glorious”; Kare Nordstoga (Norvegia), il 2 agosto, con musiche di Bach, Mendelssohn, Karlsen; Maurice Clerc (Francia), il 4 agosto, con musiche di Franck, Bach, Clerc, Vierne, Tournemire; Adriano Falcioni (Perugia), il 5 agosto, con musiche di Guilmant, Bach, Reger; Piergiovanni  Domenighini (Brescia), il 6 agosto, con musiche di Reger, Bach, Widor; Eugenio Maria Fagiani (Bergamo), l’8 agosto, con musiche di Bach, Mendelssohn, Brahms, Fagiani; Gerhard Loffler (Germania), il 9 agosto, con musiche di Buxtehude, Tunder, Bach, Franck.

Un programma da far invidia ai più blasonati eventi mondiali in materia di musica per organo. E – fatto non trascurabile – tutti gli eventi sono a ingresso libero e gradito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento