"Figuratevi...di essere bambini" il festival di fine estate a Pian di Massiano

Dal 22 al 25 agosto a Pian di Massiano. L'edizione 2013 del Festival internazionale delle figure animate rientra all'interno degli appuntamenti per la candidatura di Perugia2019 a capitale europea della cultura

Torna a Pian di Massiano la rassegna della creatività e della fantasia, "Figuratevi di essere bambini". Un appuntamento di fine estate che si terrà dal 22 al 25 Agosto nell'edizione di quest'anno del Festival internazionale delle figure animate. Presentato questa mattina, in una conferenza stampa a Palazzo dei Priori, dal sindaco Wladimiro Boccali, dall’assessore Andrea Cernicchi e dal direttore artistico Mario Mirabassi. Il Festival, che da 26 anni incanta bambini e adulti, oltre che riaffermare la sua natura di punto di incontro fra diverse esperienze artistiche, educative e sociali rivolte al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza, da quest’anno concorre al progetto Perugia 2019 per la candidatura del capoluogo umbro a Capitale europea della cultura.

"La cultura è un grande capitale, è il motore di tutta l’economia. - sottolinea il sindaco Boccali - Perugia, con la candidatura a Capitale europea della cultura per il 2019, ha affermato la centralità della cultura e ne ha fatto il motivo principale della nuova vita della città. E il Festival delle Figure animate entra in questo grande contenitore con il suo carattere internazionale, pur essendo fortemente radicato sul territorio, oltre che con la sua capacità ad animare spazi e luoghi della città". Il sindaco ha poi messo in evidenza l'ultimo periodo di grande successo per gli appuntamenti in città evidenziando "la straordinaria edizione dell’estate perugina che prosegue, dopo il successo di Umbria Jazz, anche con Farenight, apprezzata dal pubblico, segno di un’offerta di livello".

Per l'assessore Cernicchi il festival 'Figuratevi': "è frutto di un rinnovato impegno fra l’Amministrazione comunale e il direttore artistico Mirabassi. Una sinergia che ha portato a inserire, in maniera strategica, la manifestazione nella candidatura, occupando una posizione centrale nel progetto”. L’assessore ha ringraziato tutti gli sponsor che contribuiscono all’evento, sottolineando, in particolare, la volontà da parte di due sponsor di voler sostenere appositamente Figuratevi. Quanto al contributo del Comune, l’assessore ha detto che “ammonta a circa 15.000 euro, oltre alla logistica".

Già da tempo il festival si relaziona con manifestazioni analoghe in Europa e nel mondo e con queste realtà sta costruendo un intenso dialogo che si concretizzerà in occasione dell’evento del 2019. Cuore del programma della XXVI edizione si confermano gli spettacoli di burattini e marionette allestiti in quella che ormai è stata ribattezzata la 'città dei bambini', il percorso verde. L’anima internazionale del Festival, quest’anno, si rafforza con la prima mostra europea dell’illustrazione per l’infanzia 'Immagini come farfalle' che, dallo scorso 19 agosto, è visitabile presso lo spazio espositivo di S. Maria della Misericordia (Via Oberdan). Altre iniziative si affiancano alla mostra come "L'Unima si racconta", promossa dall’Unima Italia (Union internazionale de la Marionnette), che il 24 agosto promuove un incontro tra operatori del settore, appassionati, studiosi e pubblico per illustrare il suo importante ruolo in Italia e nel mondo nella tutela e promozione di questa antica Arte (si svolgerà presso il nuovo Teatro di Figura Perugia, in via del Castellano.

Nel complesso, saranno 22 rappresentazioni proposte da Compagnie teatrali italiane e internazionali, tutti i pomeriggi, dalle ore 17.00 e la sera, alle ore 21.15, nella grande arena di Pian di Massiano. Non mancheranno performances di musica, danza e narrazione, laboratori di attività espressive che quotidianamente, dalle 16.00, coinvolgeranno diversi soggetti e operatori qualificati nelle diverse discipline dell’arte, del teatro, del circo, della musica, della danza e delle aree creative. Anche il gioco sarà declinato ed esplorato nelle due differenti forme e varianti attraverso ludoteche, bici, arrampicate e altre interessanti proposte legate alla natura e agli animali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche in questa edizione 2013 il Festival non tradisce la sua natura originaria, fondata sull’idea di un progetto in perenne mutamento, mai identico a se stesso seppure ricorrente, che propone in forme giocose e sempre nuove un possibile 'modello' educativo, praticabile ovunque ci sia un bambino, ma anche un adulto. L’aspirazione di fondo è quella di rendere i 'Grandi' più disponibili e attenti, quindi partecipi e fautori di una nuova società in cui i bambini possano essere realmente protagonisti del loro presente e del loro futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento