Spello, il Festival del Cinema rende omaggio al maestro Ermanno Olmi

L'edizione 2019 sarà dedicata al grande regista, premio per Alice Rohrwacher

Un Festival del Cinema a tutto Ermanno Olmi. Sarà dedicata al grande maestro l'edizione 2019 della manifestazione che si svolgerà dal 23 febbraio al 3 marzo a Spello.  

Il celebre regista scomparso lo scorso anno verrà celebrato con la proiezione al Teatro Subasio di Spello di otto tra i suoi film più importanti (Il tempo si è fermato, Il posto, La cotta, L’albero degli zoccoli, La leggenda del santo bevitore, Lungo il fiume, Il segreto del bosco vecchio, Centochiodi), ma non solo. In collaborazione con la famiglia, infatti, da quest’anno verrà istituito il “Premio Ermanno Olmi”, che verrà consegnato nella serata di venerdì 1  marzo, in occasione di un appuntamento interamente a lui dedicato. Premio che andrà a chi, proprio come il grande regista, ha deciso di consacrare la sua vita alla macchina da presa. Per questa prima edizione, il riconoscimento sarrà consegnato ad Alice Rohrwacher. Ma la vera novità è, su tutto, la mostra “Ermanno Olmi, la poesia onesta” che raccoglie i bozzetti realizzati dalla mano dello stesso Olmi durante le fasi di ricerca e preparazione dei suoi film. In esposizione disegni e storyboard di scene ed inquadrature da realizzare, mai visti fino ad oggi. Un prezioso patrimonio che la moglie Loredana Detto e i figli Elisabetta e Fabio hanno deciso di condividere con chi ha sempre amato ed apprezzato il grande maestro. 

L’omaggio ad Ermanno Olmi è però solo uno dei preziosi frames che andranno a comporre la pellicola che il “Festival del Cinema di Spello  ed i Borghi Umbri - Le Professioni del Cinema” ha deciso di realizzare per questo ottavo anno di vita. I dettagli della manifestazione sono stati illustrati lunedì 4 febbraio nel Salone d’Onore di Palazzo Donini dalla presidente dell’associazione culturale di promozione sociale “Aurora”, Donatella Cocchini, e dal direttore artistico, il regista Fabrizio Cattani. Presenti, inoltre, il regista Alberto Sironi, il sindaco di Costacciaro, Andrea Capponi, e il vicepresidente dell’Università degli uomini originari di Costacciaro, Gabriele Lupini.

Come sempre protagonisti indiscussi saranno i professionisti del dietro le quinte (sceneggiatori, direttori della fotografia, scenografi, fonici di presa diretta, montatori del suono, creatori di suoni, di effetti speciali, costumisti, compositori, montatori, truccatori, acconciatori e produttori esecutivi), che anche quest’anno saliranno sul palco per godersi l’applauso del pubblico durante la serata di premiazione che si terrà sabato 2 marzo, alle 18, al Teatro Subasio di Spello. Artigiani che hanno contribuito alla realizzazione degli 11 film italiani in concorso: “Dogman”, “Figlia mia”, “Lazzaro felice”, “Una storia senza nome”, “Quanto basta”, “Tito e gli alieni”, “Un giorno all’improvviso”, “In viaggio con Adele”, “Transfert”, “Ride” e “La terra dell’abbastanza”. In concorso, poi, anche 7 film internazionali (“Happy end”, “The leggend of king Solomon”, “Ricomincio da noi”, “La melodie”, “L’altro volto della speranza”, “Un sogno chiamato Florida”, “Styx”), 13 film backstage (“Michelangelo Infinito”, “Agadah - Behind the scene”, “Era d’estate”, “Il racconto divina bellezza arte sacra”, “Tito e gli alieni”, “Montalbano”, “Il capitano Maria”, “I bastardi di Pizzofalcone”, “Rocco Schiavone”, “L’allieva”, “I Medici”, “Il cacciatore”), 13 documentari (“Caravaggio - L’anima e il sangue”, “Papa Francesco - La mia idea di arte”, “(Art)isans”, “Arrivederci Saigon”, “A modo mio”, “Bowienext”, “Bill Frisell, a portrait”, “Sono Gassman! Vittorio re della commedia” più altri cinque fuori concorso) e 17 cortometraggi per la seconda edizione dell’International Spello Short Film Festival.

Ad anticipare la kermesse cinematografica spellana sarà l’anteprima “Storie, curiosità, aneddoti di compositori italiani di musiche da film” che si terrà sabato 16 febbraio, alle 17.30, nella sede della Fondazione Giulio Loreti di Campello sul Clitunno e che vedrà protagonista indiscusso il maestro Federico Savina, docente di tecnica del suono al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

Per venerdì 22 febbraio, alle 21, è invece in programma la pre-apertura del Festival. Per l’occasione alla Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli ci sarà la proiezione del documentario “Segni”, prodotto da Officina della Comunicazione e Vatican Media, ispirato al pensiero del venerabile Carlo Acutis. L’evento è realizzato in collaborazione con il Comune e i frati di Assisi e vedrà la presenza della famiglia del giovane Carlo Acutis, scomparso nel 2006. Sabato 23 febbraio, alle 9.30, nella sala dell’Editto di Palazzo Comunale a Spello si terrà l’inaugurazione del Festivalcon la visita guidata alle mostre “I costumi nel cinema” curata dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, “Ermanno Olmi, la poesia onesta” e quella sugli elaborati degli studenti che hanno aderito al bando di concorso. Il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma sarà inoltre protagonista del Festival con la proiezione del film restaurato “Casanova” di Federico Fellini.

Tornando agli eventi speciali, nel pomeriggio di sabato 23 febbraio, alle 16.30, l’evento di apertura in collaborazione con Sky. In agenda al Teatro Subasio la proiezione del docufilm “Caravaggio - L’Anima e il Sangue” prodotto da Sky con la direzione dei Musei Vaticani e Magnitudo Film. In serata, infine, l’“Evento Red”. L’appuntamento è alle 20.30 al Palazzo del Cinema (Palazzo Comunale) di Spello con la visita serale alle mostre, apericena e musica dal vivo con Rasenna Brass. Da domenica 24 febbraio, poi, prenderanno il via le proiezioni che si concluderanno il 3 marzo. Nel pomeriggio, alle 15.30, nella Sala Petrucci del Palazzo del Cinema ci sarà il laboratorio di lettura in collaborazione con “Evry Child is My Child Onlus” dedicato agli alunni della scuola primaria “Vitale Rosi” di Spello alla presenza dell’attore Andrea Bosca, a cui farà seguito la presentazione del libro “Every Child is My Child” a cui sarà presente, oltre ad Andrea Bosca, anche l’attrice Diane Fleri. La serata si concluderà con la cena di beneficenza in favore dell’associazione “Every Child is My Child Onlus”. L’appuntamento è alle 20.30 a Le Tre Vaselle Resort & Spa di Torgiano e vedrà presenti gli attori Anna Foglietta, Andrea Bosca, Marco Bonini e Diane Fleri.

Lunedì 25 febbraio, come da tradizione, torna il concerto “La Musica nel Cinema” curato dal maestro Federico Savina con la partecipazione del maestro Matteo Curallo, autore delle musiche del docufilm “Caravaggio - L’Anima e il Sangue” e dei giovani allievi delle scuole comunali di musica di Bastia Umbra, Todi e Marsciano. Martedì 26 febbraio, alle 16, invece, il Festival del Cinema di Spello entrerà nel reparto di Pediatria dell’Ospedale San Giovanni Battista di Foligno per regalare ai piccoli pazienti un pomeriggio di cartoni animati, concessi per l’occasione dalla Rai. Giovedì 28 febbraio un doppio appuntamento, a cominciare dalla consueta proiezione alla Casa del Cioccolato Perugina di San Sisto, a Perugia, in programma alle 20. Ad anticipare la visione del film “Lazzaro felice”, sarà la visita guidata alla Casa del Cioccolato Perugina con degustazione. A Spello, invece, alle 21, il Teatro Subasio ospiterà la proiezione del film italiano in concorso “Quanto Basta” alla presenza del cast.

La giornata di venerdì 1 marzo si aprirà con la conferenza per le scuole “Criminalità organizzata: il diritto di scegliere”, a cui prenderanno parte il sostituto procuratore della Repubblica, Catello Maresca, il regista Alberto Sironi ed alcuni attori tra cui Mirko Frezza. In serata, alle 21, invece, spazio allo “Speciale Olmi” al Teatro Subasio di Spello. In agenda un evento in onore del grande regista con la visione del documentario “Albero nostro” realizzato da Federica Ravera per il quarantennale del film “L’albero degli zoccoli”. Sabato 2 marzo, alle 9.30, la Sala dell’Editto del Palazzo del Cinema di Spello farà da sfondo ad un workshop curato da Europa Creativa sul “Programma Media”, seguito alle 12 all’Extra Vergine Oleoteca dalla presentazione del progetto “Locate Your Sound” di Pasquale Luisi. Ma sabato sarà anche il giorno della premiazione, in programma alle 18 al Teatro Subasio. In quell’occasione verranno premiati i professionisti del dietro le quinte che hanno contribuito alla realizzazione degli 11 film italiani in concorso, ma non solo. Nel corso della cerimonia verranno anche annunciati i vincitori delle varie sezioni in concorso e verranno consegnati il “Premio Carlo Savina” che andrà quest’anno al maestro Franco Piersanti, autore tra l’altro delle musiche di “Montalbano”, la serie tv della Rai, e il “Premio all’Eccellenza” che verrà consegnato invece all’attore, doppiatore e produttore cinematografico Flavio Bucci. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia lungo la strada: auto vola nella scarpata, muore a 55 anni

  • Cronaca

    Beccato con mezzo chilo di droga alla stazione: "Sono un soldato, mi serve per superare i traumi della guerra"

  • Cronaca

    Molestie sessuali sul bus ad una bimba, autista sotto processo

  • Cronaca

    Orrore in appartamento, 14 cani denutriti, feriti e ammalati: sotto processo l'uomo che li ha abbandonati

I più letti della settimana

  • Licenziata per giusta causa dalla Cucinelli, ma il Tribunale annulla la decisione: "Sia riassunta e 20mila euro di risarcimento"

  • Schianto all'alba a Perugia, auto si ribalta: 22enne in gravissime condizioni, l'amico in codice rosso

  • Nuove aperture a Perugia, maxi supermercato Conad in via Settevalli: 40 nuovi posti di lavoro

  • Papa Francesco nomina il nuovo vescovo ausiliare di Perugia: è monsignor Marco Salvi

  • A Perugia il primo "Cannabis social club" dell'Umbria, il consiglio comunale dice sì

  • Avvocato quasi gratis, liquidata parcella della vergogna: 32,50 euro per una causa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento