menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna la festa dedicata al nostro dolce tipico: Torcolo gigante, stand e mercatino

La Pro Loco da molti anni ormai realizza con la collaborazione dei Forni del posto un torcolo gigante che durante la festa viene distribuito gratuitamente a tutti i presenti

A Fontignano si rinnova l’ atteso appuntamento con la Festa del Torcolo, quest’anno in programma sabato 12 e domenica 13 marzo; alle 10,00 ci sarà l’apertura dello Stand: mercatino, prodotti tipici, fonti-shop, giochi popolari (Area Verde di Fontignano); alle 18 è previsto il tradizionale taglio del torcolo gigante che verrà distribuito gratuitamente a tutti i partecipanti.

La Festa del Torcolo ha origini molto lontane, che spesso oggi noi dimentichiamo ma che invece dovrebbero risuonare nelle nostre case ogni anno la seconda domenica di Quaresima.Questa Festa era infatti un importante ed essenziale appuntamento che coinvolgeva gli abitanti di Sant'Arcangelo (la prima domenica di Quaresima) di Fontignano (la Seconda Domenica di Quaresima) e di Montali (la terza domenica di Quaresima).

Ogni anno in questa occasione veniva celebrato il rito del fidanzamento attraverso il simbolo dell'anello o meglio del Torcolo. Ogni Seconda Domenica di Quaresima a Fontignano infatti risuonava il momento per ufficializzare il proprio fidanzamento; il simbolo del torcolo (già visto in passato come simbolo dell'anello) rappresentava con la ricchezza dei suoi ingredienti (canditi, uvetta, pinoli, anice) l'agiatezza della famiglia e in questa occasione erano gli uomini a regalare il torcolo alle ragazze e tutti i fidanzati del paese erano soliti girare per il borgo col torcolo sotto braccio per ufficializzare al paese il proprio fidanzamento.

Allo stesso tempo questa era occasione di scherno per le ragazze rimaste  "zitelle"; per queste ultime infatti venivano realizzati dei particolari "torcoli" di paglia che per gioco gli venivano lasciati nottetempo sulle porte delle case e per questo si dice che le ragazze non fidanzate rimanevano sveglie e guardinghe tutta la notte per evitare il disonorevole gesto da parte dei ragazzi del paese.

Oggi per Fontignano il Torcolo è rimasto un simbolo importante per tornare a valorizzare la tradizione, la cultura e il buon cibo locali e la Pro Loco da molti anni ormai realizza con la collaborazione dei Forni del posto un torcolo gigante che viene ogni anno distribuito gratuitamente a tutti i presenti alla Manifestazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento