menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugia, due giorni a tutta birra (artigianale): la terza edizione di Fermentum Umbrae

Non c'è due senza tre. Dopo il successo riscosso dalle precedenti edizioni, ritorna il Fermentum Umbrae, festival perugino delle birre artigianali

Non c'è due senza tre. Dopo il successo riscosso dalle precedenti edizioni, ritorna il Fermentum Umbrae, festival perugino delle birre artigianali. Grazie all’entusiasmo degli studenti del Dipartimento di Agraria si è voluto rinnovare l’impegno per l'evento brassicolo con un’offerta più ricca nel gusto e nei contenuti.

Nel magnifico Complesso Monumentale di S. Pietro a Perugia nuovi ospiti, nuove proposte ed un accattivante ventaglio degustativo saranno i protagonisti del week-end del 28 e 29 Aprile. A partire dalle ore 12 del sabato fino alle 22 della domenica apriranno in esclusiva i battenti del Chiostro per accogliere i venti birrai ospiti, affiancati dalle eccellenze gastronomiche regionali.

La qualità rimane l’obiettivo già prefissato nelle precedenti edizioni, l’ampio respiro nazionale ed internazionale, invece, saranno la novità di quest’anno.

Tra i tanti talenti, vedremo sfidarsi dietro i banconi le Eccellenze belghe di “Cantillon” e “Chimay”, il vincitore di Birraio dell’Anno “Birra Elvo” e gli autoctoni “Birra dell’Eremo” e “Birra Perugia”.

La formula non cambia rispetto al passato: gettoni, bicchieri e l’irresistibile giovialità dello staff vi accompagneranno nell’universo birrario attraverso fermentazioni spontanee ed affinamenti in botte, senza tralasciare prodotti di più facile beva e d’instancabile qualità.

Per chi non si accontenta della mera esperienza sensoriale, il Festival offrirà uno sguardo più approfondito sulla magia del processo di trasformazione birrario: acqua, malto e luppolo orchestrati da quello che sarà il vero protagonista della manifestazione, il lievito.

In programma due conferenze nella suggestiva cornice dell’Aula Magna, cinque workshops e percorsi degustativi, guidati da Professori Universitari ed esperti del settore. Un approccio analitico e professionale degno del contesto in cui si svolgerà l’evento, uno sguardo minuzioso, dettagliato, ma soprattutto inclusivo perché, non dimentichiamocelo, la birra è anzitutto condivisione e le più grandi idee spesso fermentano intorno ad un tavolo con una pinta tra le mani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento