Fa' la cosa giusta! Umbria, torna l'appuntamento con la fiera del sostenibile. Le novità

L'evento si svolgerà a Umbria Fiere dal 15 al 17 novembre. Il programma

C'è anche un consumo consapevole. Fa' la cosa giusta! Umbria lo riunisce in un unico  spazio, culturale e commerciale. A Umbria Fiere (padiglione 7 e 8) la sesta edizione della manifestazioen con 220 stand di prodotti buoni e naturali divisi in 10 aree tematiche: dall'abbigliamento alla cosmesi, dai servizi al food, dall'arredamento al mondo dell'infanzia. 

“Si tratta di una formula unica che vede per tre giorni, all'interno dei padiglioni, prodotti e contenuti, commercio ma anche cultura, laboratori e incontri e che si rivolge ai cittadini consumatori proponendo soluzioni e prodotti sostenibili per il vivere quotidiano" ha spiegato la presidente Nicoletta Gasbarroni. All'interno della fiera i visitatori potranno trovare tantissime eccellenze: la filiera della canapa italiana, il meglio dell'agroalimentare biologico, prodotti tipici dalle diverse regioni italiane, gli agricoltori di Cia Umbria e i prodotti di Natura Si, integratori naturali e benessere, accessori, gioielli e intere collezioni di fashion etico, arredamento sostenibile e design, risparmio energetico per casa e imprese, cosmesi naturale, nuovi prodotti vegan; abbigliamento, giochi e prodotti naturali per i bambini.

In tre giorni saranno oltre 200 appuntamenti gratuiti tra seminari, workshop, dibattiti, educazione e didattica, dimostrazioni, presentazioni, mostre, convegni, cooking show, laboratori pratici, qualità della vita, benessere del corpo e della mente, un programma riservato alle famiglie e alle scuole.

E così arriva in fiera, in cerca di partnership locali, il Pollaio social, dove non c'è nulla di virtuale, anzi, tutt'altro. Social sì, ma con un robusto e gradito ritorno alle tradizioni contadine e con l'adozione delle galline. E sì, eccolo l'aspetto social del progetto: le galline le curano gli ideatori del progetto con gli utenti (persone con disabilità cognitiva e relazionale) della cooperativa sociale Seacoop, e i privati cittadini possono adottarle, offrendo un sostegno economico e venendo poi a ritirare le uova fresche appena raccolte.Altro progetto molto interessante presente in fiera (e a breve disponibile in Umbria) è quello della cooperativa sociale Boschi vivi, una storia che nasce dalla volontà di importare in Italia un’alternativa ecologica alla tradizionale sepoltura che coniuga la commemorazione dei nostri cari alla cura e mantenimento del territorio boschivo.

Altri prodotti e sevizi: kit per auto prodursi gioielli ecologici, modelli virtuosi di assistenza sanitaria basati sul muto aiuto, finanza etica e prodotti biocompostabili in Mater-Bi.

E così, per citarne alcuni, si potranno testare le proprietà della spirulina, microalga coltivata in Italia, un integratore naturale; nuovi prodotti per la cura del corpo realizzati con latte d'asina e lumache; la cosmesi “viva” realizzata con emulsioni nano cellulari; nuovi prodotti vegan e molto altro. Presente in fiera un'intera area street food con il meglio del cibo di strada della tradizione regionale italiana, un bio bistrot; cibo, birra e gelato alla canapa e anche le cucine etniche di India e Thailandia. 

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti Paola Lungarotti, Sindaco del Comune di Bastia Umbra, che ha sottolineato come questo eventi rappresenti un'opportunità e allo stesso tempo uno stimolo per i cittadini e gli amministratori locali e ha evidenziato l'azione del Comune di Bastia che ha messo a disposizione gratuitamente le navette per portare in fiera ai laboratori gli studenti del Comune. Sandro Costantini, dirigente Servizio Energia, Ambiente, Rifiuti della Regione, che ha parlato dello sforzo e del sostegno della Regione che allestirà un'intera area pensata e realizzata per far toccare con mano ai cittadini (grandi e piccoli) i benefici (personali e collettivi) di una corretta raccolta differenziata. La Regione Umbria sarà presente con l'assessorato all'Agricoltura e all'Ambiente e con uno spazio dedicato al Turismo e ai cammini.

Fabio Mariottini, Arpa Umbria (partner scientifico della fiera), che ha ricordato di come Arpa sia presente dalla prima edizione perché questo è un evento unico, un laboratorio di buone pratiche che mette i cittadini di fronte alla concretezza di come sia possibile produrre e consumare in maniera sostenibile. In questo evento si concretizzano nei prodotti finali ragionamenti e istanze di sostenibilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento