menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

È in arrivo l’estate di San Martino: alcuni appuntamenti da non mancare

Il Santo che donò la sua mantella ad un poverello, sintomo di carità dell'universo cristiano, accompagna questo giorno di festa all'insegna dell'allegria del mosto, dell'amore per la propria tradizione, e di un tempo "non troppo invernale"

È una delle date più importanti della meteorologia, oltre che la celebrazione di uno dei Santi più venerati d’Europa: questo 11 Novembre, segna, puntualmente, un piccolo stop dal freddo autunnale, con temperature piacevolmente miti, prima dell’arrivo del grande freddo.

Chiamata Estate di San Martino, deve il suo appellativo alla leggenda del Santo, che dopo aver riscaldato un povero infreddolito con metà del suo mantello, venne “ricompensato” dal Signore, con un clima primaverile e temperato, in una stagione che volgeva ormai all’inverno.

Celebrato in gran parte d’Italia (e Nord Europa), questo particolarissimo giorno dell’anno si colloca nella fitta agenda degli appuntamenti di Novembre, che tra feste, sagre, e buon cibo, omaggia, a suo modo, la figura del Santo.

L’Umbria, la cui terra si esprime nella gioia del mosto e degli olivi, a Novembre apre le sue sacrali botti al cielo, festeggiando l’avvento del vino novello, con cantine aperte in tutto il territorio.

Alla vigilia della festa di san Martino, la cantina dei Colli Amerini del Gruppo Grifo Agroalimentare, a Fornole di Amelia, domenica 10 novembre, propone una giornata di degustazione del vino novello. Un momento dedicato agli amanti  del prodotto enologico per eccellenza che vogliono degustare le proposte vinicole del made in Umbria, accompagnate da tipicità di stagione, con accompagnamenti musicali ed intrattenimento.

A Costacciaro, al centro del Parco Naturale del Monte Cucco, domenica 10 novembre si svolgerà la ormai famosa “Corsa delle botti”. È un appuntamento ormai rituale, nato per festeggiare il periodo della vinificazione, una gara tra la squadra dell’Hostaria della Porta che rappresenta il paese di Costacciaro e la squadra dell’Hostaria della Rocca che rappresenta le frazioni intorno. La manifestazione sarà arricchita dal variegato panorama della cucina umbra con taverne aperte, assaggi di castagne e vino novello.

A Gubbio si celebra San Martino, con la ricorrenza della “svinatura”,  tra la musica della banda del paese e gli assaggi del vino nuovo.

Falò accesi a San Martino in Colle, che omaggia il Santo che da nome al Paese, in un visibiliò di fuochi che illuminano il paese, e tanta buona cucina tipica sanmartinese.

A Città di Castello, domenica 10 Novembre, sarà l’ultima occasione per degustare la pregiata fattezza del tartufo bianco locale, con stand, intrattenimenti e mercati alla scoperta di questo antico sapore.

Lo splendido borghetto di Fossato di Vico, propone l’ormai consueto appuntamento con “le cantine di San Martino”, all’insegna del vino novello e d’annata oltre alle irrinunciabili caldarroste e ai prodotti tipici locali del Parco del Monte Cucco.(9/10 Novembre). Taverne aperte fino a sera, musica e folklore per festeggiare l’insolita “estate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento