Al via Encuentro, la festa delle letterature in lingua spagnola: i super ospiti e il programma

Non solo celebri nomi della letteratura in lingua spagnola, per un abbraccio culturale che guarda oltre i confini, oltre l'oceano; ma teatro, musica, cinema, artisti di fama nazionale e mondiale, faranno tappa a Perugia per un nuovo viaggio firmato Encuentro.

Encuentro, a Perugia dal 4 all'8 maggio, porterà nel capoluogo un respiro di Messico, Bolivia, Cuba, Cile, Spagna, Argentina, grazie ai suoi più fedeli rappresentanti ed esponenti, tra i super ospiti l'atteso Arturo Perez-Reverte, lo scrittore e reporter di guerra (dal conflitto a Cipro alla guerra a Sarajevo, ha firmato reportage dalle zone più calde del mondo) che inaugurerà la terza edizione di Encuentro con una conferenza dal titolo: “Quando i libri cambiavano il mondo”, intervistato da Bruno Arpaia.

Un altro importante appuntamento della prima giornata di Encuentro, sarà l’omaggio di Ginevra di Marco alla grande musica latinoamericana. Di Marco, con la sua band, dedicherà uno splendido concerto alla cantante argentina Mercedes Sosa, alle ore 21.00, presso il Cinema Zenith. Prima di loro, sul palco, Antonio Dimartino e Fabrizio Cammarata che presenteranno un assaggio di Un mondo raro, il loro lavoro sul Messico e Chavela Vargas.

A partire da mercoledì 4 maggio, presso Umbrò, si aprirà anche la mostra fotografica di Enrico Martino,“Strade di carta”. I grandi narratori dell’America Latina, terra utopica di sogni che rinascono a ogni generazione: un concentrato di colori, immagini e sensazioni che vanno dai paesaggi sconfinati del Mundo a la Fin del Mundo, alle contraddizioni di Città del Messico, dalla sottile trama di riti sincretici dei popoli indigeni messicani dove la parola scritta è sostituita da una rete infinita di racconti e di sogni. Enrico Martino, fotografo e giornalista, ha realizzato reportages per molte riviste italiane e straniere con particolare attenzione agli aspetti sociali e culturali. Ha realizzato lavori di ricerca sulle problematiche urbane, da Città del Messico a Torino. Dagli anni Ottanta si è specializzato in reportages di viaggio soprattutto su paesi extraeuropei e in particolare sul Messico, dove ha vinto numerosi premi, e sull’America Latina.

Grande ritorno anche per Luis Sepùlveda, che insieme alla poetessa di fama mondiale Carmen Yanez, si cimenterà in “Poesie senza patria”, un reading poetico-musicale in programma giovedì 5 maggio alla Sala dei Notari insieme alla cantante Ginevra Di Marco (già voce dell'ex formazione dei C.C.C.P capitanata da Giovanni Lindo Ferretti).

Non mancheranno i volti “storici” del Festival delle letterature in lingua spagnola a Perugia; Leonardo Padura Fuentes e Paco Ignazio Taibo II in un incontro l'8 maggio ad Umbrò per festeggiare insieme la vittoria del premio Princesa de Asturias, il più prestigioso riconoscimento letterario spagnolo assegnato nel 2015 allo scrittore cubano.

Tra i focus del Festival, l'anteprima italiana del documentario sulla vita di Ernesto “Che” Guevara, (venerdì 6 maggio al cinema Zenith) per la regia di Matìas Gueilburt, e di cui lo stesso Taibo II è autore e protagonista.

A completare il parterre di grandi ospiti, gli scrittori Antonio Soler e Alfonso Mteo-Sagasta, la scrittrice argentina Raquel Robles e il boliviano Rodrigo Hasbùn, il vice direttore di “El-Pais” Juan Cruz Ruiz, il disegnatore argentino Josè Munoz (che ha appena completato il racconto “L'inseguitore di Cortàzar) e uno dei personaggi più intriganti nel nome del calcio mondiale: l'allenatore e scrittore argentino Angel Cappa, protagonista di un incontro sull'arte di raccontare il pallone (giovedì 5 maggio ad Umbrò) insieme al direttore sportivo della Roma Walter Sabatini.

I temi caldi del mondo, saranno i protagonisti di uno speciale incontro, in programma sabato 7 maggio alla Sala dei Notari di Perugia. Lo scrittore Attilio Bolzoni, sarà il protagonista della serata dedicata al Messico, fra conflitti sociali e tormenti; nel corso della quale verrà trasmesso uno spezzone di “Silencio” il docu-film firmato dallo stesso scrittore per la regia di Massimo Cappello sui giornalisti uccisi e minacciati tra Messico e Calabria. Seguirà un reading dell'attore Vinicio Marchioni (protagonista della serie tv su Luisa Spagnoli) che leggerà brani sul Messico scritti da grandi autori messicani.

Da segnalare anche il reading dedicato ad Osvaldo Soriano, in collaborazione con la cattedra di spagnolo del Dipartimento di lingue dell'Università per Stranieri (6 maggio ad Umbrò), l'incontro sui migranti con Alessandro Leogrande e Padura Fuentes (venerdì 6 maggio, Umbrò) e quelli che segneranno la conclusione dei progetti nelle scuole superiori di Perugia portati avanti da Encuentro nel corso dell'ultimo anno grazie anche al coinvolgimento di scrittori italiani quali Fabio Stassi e Simona Baldanzi. Il primo su Osvaldo Soriano, l'altro sulla Guerra Civile Spagnola che celebra quest'anno gli ottant'anni dallo scoppio.

Martedì 3 maggio, al cinema PostModernissimo, la proiezione del film "Terra e Libertà" sulla guerra civile in Spagna, diretto dal regista inglese Ken Loach, festeggerà l'anteprima di Encuentro Festival, a seguire "Barcellona ferita aperta", il documentario della giornalista spagnola Monica Uriel sui bombardamenti dell'aviazione italiana sulla città catalana durante il conflitto e per la quale morirono oltre duemila civili.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
PerugiaToday è in caricamento