E' un Natale da Guinness in Umbria: gli alberi più alti del mondo, il super "Babbo" e l'impresa tra i cieli di Perugia

E' un Natale da "record". Già perché anche l'Umbria sta scaldando i motori per far vivere una festività magica ai tanti visitatori, ma anche alle famiglie e ai cittadini

E' un Natale da "record". Già perché anche l'Umbria sta scaldando i motori per far vivere una festività magica ai tanti visitatori, ma anche alle famiglie e ai cittadini. Tante le iniziative messe in campo dai Comuni per impreziosire con eventi e manifestazioni questo periodo di festa. Intanto, oltre all'albero di Natale pi+ grande al mondo che si trova a Gubbio, ce n'è anche un altro, altrettanto speciale e da Guinness.  E' realizzato in ceramica proprio per rendere omaggio alla città di Deruta e sarà acceso venerdì 7 dicembre nel centro storico.  Un omaggio alla tradizione ceramista del paese umbro che ha fatto della ceramica il suo punto di forza. L'albero che sovrasta il corso della cittadina è realizzato con un rivestimento in ceramica con centinaia di palline natalizie dipinte a mano dagli artigiani locali. Al suggestivo appuntamento, in programma alle ore 18.30, prenderà parte anche il sindaco di Deruta, Michele Toniaccini.

Sempre il 7 dicembre, le luci si accenderanno a Gubbio per dar vita allo spettacolo dell'Albero di Natale più grande al mondo con un testimonial d'eccezione: dopo l’accensione dallo spazio, quest’anno toccherà ai piloti delle Frecce Tricolori. Ancora un altro record in Umbria, questa volta per il Babbo Natale più grande d'Europa: alto 8 metri e realizzato completamente in cartapesca, è stato collocato a Foligno, a Porta Romana. 

E poi l'8 dicembre, a Perugia, tutti con il naso all'insù per assistere alla performance di Andrea Loreni che dopo il successo della scorsa edizione tornerà a toccare il cielo con un dito. Percorrerà 70 metri su un cavo inclinato (partendo quindi da terra) da un'altezza di ben 30 metri. Il funambolo, per la seconda volta dopo un secolo (la prima performance a Perugia risale al 1911) ricalca uno spettacolo unico tentato solo dal tedesco Artur Strohschneider che ammaliò i perugini con le sue gesta rimaste indelebili per la città. QUI TUTTE LE NOVITA'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento