Sabato, 31 Luglio 2021
Eventi

Dante in cartolina alla Domus Pauperum della Mercanzia. In mostra rarità della collezione Piazzoli

Un tributo perugino al Sommo Poeta grazie a Martina Barro e Cristiana Palma e all'associazione Vivi il Borgo del medievista Franco Mezzanotte

Dante in cartolina alla Domus Pauperum della Mercanzia. In mostra rarità della collezione Piazzoli. Un tributo perugino al Sommo Poeta.

Adriano Piazzoli, borgarolo doc, si conferma depositario di uno scrigno di tesori a lui stesso sconosciuti. Tanta è la mole di materiali accumulati nel tempo e non sempre inventariati. Al punto che, dal suo doppio ‘antro’ di corso Garibaldi, è uscita una messe di cartoline rare, inerenti il tributo al Sommo Poeta.

Alla coppia Martina Barro e Cristiana Palma, e all’Associazione Vivi il Borgo del medievista Franco Mezzanotte, il merito di averne tratta una mostra più unica che rara.

Le due dinamiche e competenti curatrici hanno operato una selezione tematica proponendo, in curatissimi cartelloni, il frutto del proprio lavoro di ricerca.

Così, in quegli antichi ambienti restituiti a dignità, fra colonne in travertino e murature d’antan, si intercettano scoperte sensazionali. Stampate su carta, ma destinate a restare impresse nel cuore e nella mente dei visitatori. Dante, dunque, come testo-pretesto, icona, metafora di viaggio da attraversare come ipertesto. Con accessi random. O con la guida, sapiente e paziente, di Martina e Cristiana.

La selva e l’acqua, Aspettando la Divina, Le Barche, I Dannati, Guide portieri e affini, Le Fiere, Dall’Inferno al Paradiso, L’Esilio e Ravenna, Le Celebrazioni, Dante e la pubblicità, Virgilio Alterocca, inventore della cartolina, Domenico Mastroianni con le sue sculture adottate come sfondi, non sono che gli step di questa mostra originale e imprevedibile.

L’11 giugno, Cristiana Palma ha tenuto – presso il cinema Sant’Angelo di via Lucida – un approfondimento sulla storia della cartolina e sul ruolo svolto da Virgilio Alterocca, l’imprenditore ternano che ha introdotto questo formato in Italia.

A coronamento della mostra, hanno anche realizzato una cartolina “Dante nel Borgo” che terrà memoria dell’iniziativa nel prossimo secolo, diventando essa stessa preziosa.

Insomma: una prova provata di come, a fare cultura, siano spesso proprio le Associazioni cittadine, col loro colto e proficuo dinamismo. Utilizzando luoghi, come la Domus Pauperum, che il rettore Giuseppe Severini è orgoglioso di offrire come preziosa bomboniera. Mostra prorogata fino a domani 20 giugno. Una data identitaria per noi Perugini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dante in cartolina alla Domus Pauperum della Mercanzia. In mostra rarità della collezione Piazzoli

PerugiaToday è in caricamento