rotate-mobile
Cultura

LETTI PER VOI Viva il Latino, di Nicola Gardini: un atto di fede nelle infinite possibilità della parola

Docente a Oxford (uno dei nostri cervelli in fuga), romanziere, poeta, saggista, curatore di edizioni di classici antichi e moderni

“Viva il Latino. Storia e bellezza di una lingua inutile”, di Nicola Gardini, un atto di fede nelle infinite possibilità della parola.

La lingua greca antica gode di una straordinaria vitalità. Incontro al Manu con Nicola Gardini, studioso di Oxford

Docente a Oxford (uno dei nostri cervelli in fuga), romanziere, poeta, saggista, curatore di edizioni di classici antichi e moderni. Gardini venne al Manu e conquistò l’uditorio con la profondità della sua esposizione. Che ha coperto l’orizzonte delle lingue antiche, con particolare attenzione alla seduzione esercitata dalla lingua latina e greca. Ne abbiamo parlato diffusamente e con sincera ammirazione. 

Viva il latino, Viva il greco. La Kermesse classicista al Manu con Nicola Gardini muove le masse

Ora quei libri abbiamo letto e cominciamo col dare conto del primo, quello dedicato alla lingua dei nostri antenati.

A cosa serve il latino?

Alla prima (oziosissima) domanda Gardini risponde che (ginnastica mentale e amenità a parte!) la lingua latina è servita a fare di noi quello che siamo. Racconta un mondo di comprensione e dialogo, propone visioni ancora cariche di attualità.

Poi Gardini passa in rassegna gli autori e declina puntigliosamente quello che ciascuno ci ha dato e continua a darci: storia, lirica, satira, filosofia. Non c’è niente che sfugga alla sua disamina appassionata, così forte da farci rinnamorare dei classici dai quali può essere capitato di allontanarci.

Lodevoli le traduzioni in cui l’autore penetra lo spirito originario e lo rende fruibile al lettore di oggi.

Al di là di ogni concezione aridamente utilitaristica, il latino si offre come parametro di bellezza. E ci aiuta a porci le domande eterne: chi sono, dove vado, cos’è il tempo, cosa sono i sentimenti? E così via. Perché il problema non è solo quello di trovare risposte, ma anche quello di imparare a farci le domande giuste. Questo libro ce lo insegna. E vi pare poco?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTI PER VOI Viva il Latino, di Nicola Gardini: un atto di fede nelle infinite possibilità della parola

PerugiaToday è in caricamento