L'Istituto Italiano di Design celebra i suoi primi venti anni e guarda al futuro all'insegna della parità di genere

Con un evento che ha raccolto le testimonianze di ex studenti e la presenza di partner famosi, l'IID che ha base a Perugia si lancia verso un futuro ecosostenibile e per l'abbattimento delle diversità

Lo scorso 6 febbraio è stato presentato a Perugia, nella sede dell’Istituto Italiano Design, il libro “20IID Revisione Ragionata dell’Istituto Italiano Design”, che annovera alcuni dei progetti accademici realizzati durante i primi venti anni di attività dell'Istituto in collaborazione con aziende nazionali ed internazionali.

A celebrare la presentazione del libro, assieme al lancio del nuovo piano editoriale di IID, anche molti ospiti di spicco da tutta Italia. Tra questi Tenuta Lamborghini, con cui l’IID ha attualmente alcuni progetti in corso, e professionisti di rango manageriale di multinazionali quali Balmain Paris e gruppo LVMH. Ancora presente il Prof. Carlo Pizzichini, titolare della cattedra di pittura dell’Accademia di Brera nonché presidente del gruppo lavori artistico del nuovo piano editoriale di IID, che ha deliziato i presenti con la lettura della prefazione al volume di Elisa Pietrelli, prima storica dell'arte ad essere pubblicata da IID a fini di divulgazione culturale.

Ancora Mario Sisillo, ex studente e Primo Designer della nota azienda Primigi. Ivana Sallemi, coordinatrice di prodotto per aziende di lusso, Gabriele Verducci, matricola “0001”. Presenti anche i rappresenti di alcuni istituti superiori, come il prof. Michele Zualdi del Liceo Artistico Giovagnoli di San Sepolcro.

Presenti anche tanti altri ex studenti, molto legati alla fondatrice dell'Istituto, Anna Maria Russo e al corpo docenti.

Per molti di essi è stato fondamentale l'approccio diretto come metodo di insegnamento e la ricca rete aziendale di IID, che ha permesso agli studenti di entrare da subito in contatto con importanti marchi in tutto il mondo.

Tra l'altro, per l'Istituto Italiano di Design è importante orientare  la propria attività editoriale, oltre che tutta l'attività di formazione professionale, verso gli obiettivi delle Nazioni Unite per il 2030. Proprio in virtù di questi obiettivi IID ha realizzato progetti, in passato, ecosostenibili ed improntati ad abbattere le diversità.

Dal 2020, come annunciato dalla titolare Annamaria Russo, IID si è anche dotato di un "Funzionaria per la diversità e l'eguaglianza". L'incarico è stato accettato con entusiasmo dalla Dott.ssa Giulia Radi, PhD Psicologa e Psicoterapeuta esperta nella violenza di genere, docente a contratto presso l'Università degli Studi di Perugia, è stata coordinatrice del centro antiviolenza di Foligno e dello sportello di ascolto per vulnerabilità psicosociali di Croce rossa italiana, Comitato locale di Corciano, che al momento ricopre un incarico di rilievo presso Save the Children.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Al confine tra Umbria-Toscana: terribile schianto in A1, quattro vittime tra cui due bimbi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento