Trasimeno Blues Festival, tutti i concerti del week end

Trasimeno Blues entra nel vivo. Nel week-end approda a Castiglione del Lago con numerosi concerti dal tramonto all’alba. Venerdì 24 luglio protagonista del concerto serale nell’Anfiteatro della Rocca Medievale di Castiglione del Lago (inizio ore 21.30, ingresso gratuito) sarà l’eclettico cantante, compositore, performer e produttore musicale Randolph Matthews. Vero specialista della beatbox, Randolph Mattews ha attraversato diverse forme creative d’arte, registrato dodici album di musica originale e fatto tournée in tutto il mondo sperimentando diversi generi, dalla World Music fino alla Contemporanea. A Trasimeno Blues presenta il suo personale viaggio alle radici del Blues ispirato da Jimi Hendrix, Muddy Waters, Leadbelly e Ali Farka Tourè.

L’appuntamento notturno di venerdì 24 luglio alla Darsena Bar Caffè di Castiglione del Lago è in compagnia della band umbra di sette elementi The Noobs. Nati dall'esigenza irrefrenabile di ripercorrere le orme dei grandissimi della musica afroamericana, The Noobs si lasciano influenzare da volti, suoni, ritmi e personaggi indimenticabili come Aretha Frankiln, James Brown, Marvin Gaye, Nina Simone e gli artisti della Motown Records. Esperienze musicali poliedriche si uniscono al grido di "Not play it Funk, Make It Funk"!

Sabato 25 luglio uno dei momenti più attesi dell’edizione 2015: il ritorno a grande richiesta dello straordinario progetto “The Playing For Change Band” che già lo scorso anno ha offerto al pubblico di Trasimeno Blues un indimenticabile evento di world music.

Dopo aver fatto entusiasmare gli stadi di tutto il mondo, dalla Spagna al Giappone, dalla California all’Australia, tornano in Italia per il secondo anno consecutivo con il nuovo “Stand By Me World Tour 2015”: un super show che riunisce eccellenti musicisti provenienti da diversi paesi, culture ed etnie, insieme sullo stesso palco per un unico messaggio di pace attraverso la musica. Il progetto Playing For Change nasce nel 2004 quando i co-fondatori Mark Johnson e Whitney Kroenke viaggiando attraverso il mondo, registrano e filmano musicisti con uno studio di registrazione mobile, facendo eseguire loro le medesime canzoni, ma interpretate ciascuno con il proprio stile. Il repertorio varia dal Blues al Soul, dal Pop al classico Rock and roll, con brani di autori affermati come Bob Dylan, Bob Marley, Ben E. King, Tracy Chapman.  Dopo la pubblicazione di decine di videoclip, di un film, di 4 album e dopo tantissimi live di successo il viaggio attraverso il mondo continua e possiamo vedere nuovamente in Italia tutti questi eccellenti artisti insieme sullo stesso palco per un evento indimenticabile di altissimo livello artistico e in grado si suscitare autentiche e coinvolgenti emozioni.

Il 909 Cafè nel centro storico di Castiglione del Lago ospiterà sabato 25 luglio il concerto, ad ingresso gratuito, del power trio Coy Connins nato nel 2008 dalle esperienze musico visionarie dei tre giovani artisti che lo compongono. Definiti l'anello di congiunzione fra il Rock forsennato di John Spencer Blues Explosion e la follia Hendrixiana propongono un live sanguigno e dinamico tipicamente strumentale, ispirato ad atmosfere Rock Funk Pop anni ‘70 e dintorni.

Si inserisce nel filone dedicato all’Africa il concerto della mezzanotte di sabato 25 luglio alla Darsena Bar Caffè di Castiglione del Lago con i Kokolo Afrobeat Orchestra, band formatasi nel 2001 a New York che ha lasciato una traccia indelebile nell’Afrobeat contemporaneo. Hanno toccato 30 paesi, esibendosi sui palchi più importanti al mondo. A marzo 2015 è uscito il loro quinto album “Together”, un melting pot di Latin Funk, ritmi Afro e groove mozzafiato, già acclamato dalla critica e atteso dai dj di tutto il mondo per essere suonato. Ambasciatori della cultura contaminata newyorkese, i Kokolo rappresentano l’anima musicale di una città in costante evoluzione etnica e culturale. L’energia dei suoni di Fela Kuti e Ruben Blades, unita ad un’attitudine groovy e decisamente dance di James Brown, mentre ai testi il compito di declinare riflessioni autentiche, rivendicazioni e significati profondi.

Numerosi concerti anche domenica 26 luglio tra cui lo straordinario bluesman Corey Harris & the Rasta Blues Experience protagonista alla rocca medievale (ore 21.30).

Cantante potente, chitarrista eccelso, fantasioso autore ed esperto musicologo, Corey Harris è una voce veramente unica nel panorama della musica contemporanea. Nel 2003 è interprete e narratore del film di Martin Scorsese, “Feel Like Going Home”, che traccia l’evoluzione del Blues dall’Africa al sud degli Stati Uniti. Musicista sensibile e intelligente, inventore di originali commistioni sonore, Corey Harris ha creato una propria visione originale del Blues, ricca di influenze Reggae, Soul, Rock e della musica dell’Africa occidentale. Ha suonato con artisti del calibro di BB King, Taj Mahal, Buddy Guy, R L Burnside, John Jackson, Ali Farka Toure,  Tracy Chapman etc.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
PerugiaToday è in caricamento