rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cultura

Riapre al pubblico la "città sotterranea" al Museo del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo

Dopo il lockdown, seguendo le prescrizioni di sicurezza anti contagio, sarà possibile accedere nuovamente alla zona archeologica che si estende sotto l'acropoli per oltre un chilometro

Martedì 14 luglio, dopo la chiusira dovuta al lockdown, ritorna ad essere fruibile al pubblico uno dei più importanti e suggestivi siti archeologici dell’Umbria: la zona archeologica del Museo del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo di Perugia, la “città sotterranea”. Si tratta di un percorso archeologico che si estende per oltre un chilometro e profondo 15 metri rispetto all’attuale piano della cattedrale, in cui il visitatore ripercorre ventisei secoli di storia nell’ammirare resti di edifici e reperti di età etrusca, romana e medioevale. Un’area di grande interesse culturale che richiama passaggi e personaggi della storia perugina e non solo, come il corridoio bizantino Roma-Ravenna, i conclavi svoltisi a Perugia (cinque dal 1216 al 1305), i papi che vi soggiornarono e alcuni dei quali vi morirono (Innocenzo III, Urbano IV, Martino IV e Benedetto XI).

Tutto è stato predisposto per la riapertura in sicurezza anti Covid-19: non solo con il ricorso alla cartellonistica e alle postazioni dotate di gel disinfettante, ma anche con numeri di accesso inferiori rispetto a quelli previsti prima dell’emergenza sanitaria. In tal senso, i visitatori che potranno seguire le visite guidate non potranno superare le 10 unità e sarà indispensabile indossare la mascherina e mantenere le distanze di sicurezza. La biglietteria sarà aperta dal martedì alla domenica con i seguenti orari: al mattino, dalle ore 10,30 alle 12,30; nel pomeriggio, dalle ore 15 alle 17,30.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre al pubblico la "città sotterranea" al Museo del Capitolo della Cattedrale di San Lorenzo

PerugiaToday è in caricamento