Lions club Italiani contro il bullismo: un'iniziativa anche all'IIS Giordano Bruno di Perugia

Gli studenti sono stati invitati a riflettere sul rispetto e sulle fragilità di ognuno, che si possono superare con il dialogo e una cultura del valore della vita

Promuovere la cultura del valore della vita, della socialità e dell’amicizia così come la cultura del dialogo per combattere i fenomeni di bullismo e cyberbullismo. Questi gli obiettivi che i Lions club italiani stanno portando avanti attraverso il progetto ‘Un calcio… al bullismo’, di cui si è fatto portatore, in Umbria, il Lions clubs international Distretto 108 L. Mercoledì 19 febbraio, infatti, il Lions club Deruta in collaborazione con l’associazione ‘Nel nome del rispetto’ hanno promosso l’iniziativa ‘Rispetto e amore… migliorano ogni relazione’, rivolta agli studenti dell’Istituto di istruzione superiore (Iis) ‘Giordano Bruno’ di Perugia. I ragazzi di alcune classi del primo e secondo anno hanno assistito alla proiezione del film Rosafuria (2001), tratto dal romanzo ‘Rosa Furia’ di Patrizia Zappa Mulas, cui è seguito un dibattito con lo stesso regista, Gianfranco Albano, presente in sala. Oltre a lui, presenti Danilo Castellani, presidente zona 9C Lions clubs international, Ada Girolamini, presidente Lions club Deruta, Cristina Virili, vicepresidente dell’associazione ‘Nel nome del rispetto’, Giuseppe Materia, dirigente scolastico dell’Iis ‘Bruno’, Claudio Zeni, maresciallo dei Carabinieri, e Fausto Cardella, procuratore generale della Repubblica presso la Corte di appello di Perugia.

Il film è stato lo spunto per parlare delle dinamiche dell’adolescenza, delle delusioni, degli scontri, così come dei valori dell’amore e dell’amicizia partendo dal presupposto che bisogna conoscere se stessi, i propri difetti e fragilità, per poter conoscere e rispettare l’altro ma anche per difendersi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

  • Coronavirus, bollettino Umbria del 5 aprile: su 550 tamponi 29 contagiati, 300 tra guariti e quelli senza più sintomi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento