menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centouno storie e centouno personaggi umbri indimenticabili: le vite straordinarie di gente comune

Presentato alla Sala della Vaccara “Le nostre storie – 101 vite straordinarie di gente comune”, scritto da Claudio Sampaolo, giornalista perugino di lungo corso che ha messo nero su bianco un vasto campionario di personaggi

Presentato alla Sala della Vaccara “Le nostre storie – 101 vite straordinarie di gente comune”, scritto da Claudio Sampaolo, giornalista perugino di lungo corso che ha messo nero su bianco un vasto campionario di personaggi.

Centouno storie di centouno persone normali, selezionate su oltre 300 ascoltate in sei anni qua e là per l’Umbria: il monaco-poliziotto, il pescatore di legna, il principe dei disc-jockey, un pastore, un allevatore di pecore, uno di capre, uno di trote e uno di api, l’uomo della scuola guida, il re delle barzellette, il prof. di ginnastica, il coiffeur, il fornaio, l’inventore della grafica, la scrittrice di Dio, la suora-mamma e tante tante altre. Ognuna raccontata in prima persona dai protagonisti ed esaminato da una particolare angolazione, perché, come ha spiegato Mario Mariano nella introduzione “ogni storia è frutto di un duro lavoro di ricerca e selezione. Un lavoro di giornalismo che non va dato mai per scontato”. Ognuno visto da un punto di vista particolare, inedito. Da Mario Putti, uno dei fondatori delle storica vetreria di Piegaro a Mario Settimi, che ha letteralmente inventato Radio Subasio “con un vecchio trasmettitore militare comperato ad un mercatino ho avviato dentro casa mia la radio del futuro”, ad artigiani geniali come Venanzio Vallerani (“col mio aratro ‘intelligente’ ho reso fertili 110mila ettari di deserto”), da giovani in gamba come Alessandro Riganelli, che in sella al suo trattore coltiva legumi del tutto particolari (“fieno greco, farro, lenticchie rosse, fagioli azuki e fagioli mung, miglio e grano saraceno che di solito importiamo da Cina, Corea, Giappone, Turchia, Nord Africa e Medio Oriente”) a Danilo Cosucci, che partendo da Perugia è approdato in Olanda dove oggi è uno dei migliori accordatori di pianoforti per i concerti che si tengono in Europa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento