menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La vita di Luisa Spagnoli raccontata in un libro, ed è già un piccolo caso editoriale

Ne abbiamo parlato con una delle autrici, Maria Letizia Putti, che ci racconta l'avventura straordinaria di questa donna che ha saputo trasformare una fabbrica di cioccolato, in uno dei marchi distintivi dell'Umbria nel mondo

La vita, le imprese, la passione di una donna lungimirante che ha saputo sfidare etichette e costumi dell'epoca, raccontata in un libro. Luisa Spagnoli, l'imprenditrice ante litteram che ha regalato al mondo la magia del Bacio Perugina, dopo il successo della fiction trasmessa su Rai 1, rivive di nuova attenzione grazie ad un libro che è già un piccolo caso editoriale, scritto a quattro mani dalle autrici Maria Letizia Putti e Roberta Ricca.

“La Signora dei Baci” (Graphofeel Edizioni) riflette pienamente lo spirito innovativo di una delle donne più importanti del Novecento, dalle sue umili origini fino all'ascesa nel mondo dell'industria dolciaria e della moda, la biografia di Luisa Spagnoli raccoglie la testimonianza di documenti,

Ne abbiamo parlato con una delle autrici, Maria Letizia Putti, che ci racconta l'avventura straordinaria di questa donna che ha saputo trasformare una fabbrica di cioccolato, in uno dei marchi distintivi dell'Umbria nel mondo. 

"La genesi di questo libro-racconta l'autrice-nasce dal desiderio che ho sempre avuto di scrivere una biografia; la mia editrice, Laura Pacelli, mi consigliò così di raccontare la figura di Luisa Spagnoli, una delle donne più rappresentative della nazione. Ed è così che è iniziato il mio viaggio e quello di Roberta Ricca alla ricerca di documenti storici, testimonianze ed informazioni, dall'archivio storico a Perugia fino a fonti inedite: Mi fa piacere raccontare un'eccellenza al femminile così poco conosciuta in realtà, se non per il marchio di moda che ne porta il nome".

Cosa l'ha colpita di questo personaggio? "Sicuramente la sua dicotomia tra l'essere intransigente con le sue maestranze e l'interesse ai suoi subalterni per i quali ha iniziato a creare tutta una serie di benefit che per l'epoca erano inimmaginabili. Mi ha colpito come sia riuscita a far crescere la fabbrica in un momento storico difficile come la prima Guerra Mondiale, creando posti di lavoro femminili. In una epoca di contrazione come in tutti i periodi bellici, lei riuscì a far incrementare il fatturato e creare nuovi prodotti dolciari. Una donna di una genialità sorprendente, se inserita in un contesto in cui l'universo femminile  non aveva ancora neanche il diritto al voto, figuriamoci ricoprire cariche lavorative così importanti".

Nel suo libro, come viene trattata la vita sentimentale di luisa Spangoli?  

"Abbiamo scelto di dare valore soprattutto a tutto ciò che fosse documentato sulla vita della Spagnoli, anche se la nostra. è una biografia romanzata. Della sua relazione con l'imprenditore, in realtà, si hanno pochissimi documenti, le uniche testimonianze riguardano una lettera che scrisse lo stesso Buitoni ad un amico dopo la morte di Luisa, e che ne parla come "perdita di luce e scopo della propria vita", le uniche parole che fanno prresagire ad un affetto particolare che li ha legati in vita". 

"Mi sono spesso chiesta - continua l'autrice - cosa avesse potuto mettere insieme questa coppia così stranamente assortita, Luisa era una persona molto schiva, che non amava comparire in pubblico, al contrario di Buitoni. Probabilmente, ciò che questo ambizioso giovane imprenditore ricercasse in Luisa, era soprattutto quel senso di famiglia, di cui non aveva mai potuto godere dall'infanzia". 

"Mi sono molto affezionata a questa figura forte, in grado di portare avanti scelte difficili per l'epoca, riuscendo a contare sul proprio intuito e coraggio. Ha perseguito degli obbiettivi impensabili per l'epoca, grazie alla sua intelligenza ed al suo senso per gli affari. La gente rimane sbalordita nello scoprire la figura di questa donna. Dopo Perugia, abbiamo presentato il libro a Napoli  e questa settimana siamo stati a Genova, per il programma Fuori Festival dedicato alle Eccellenze al femminile e quest'anno incentrato proprio sulla figura di Luisa Spagnoli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento