menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corciano apre le porte agli artisti, esporre le proprie opere non è mai stato tanto semplice

Ad animare il primo Salotto, sono stati il lettore di pensieri Fausto Bianchi, la musicista - compositrice Gaby Vask, che opera spesso con Mogol ed il suo Centro Europeo di Toscolano ed il pittore en plein air Gianni Mori

Nasce il primo “Salotto degli Artisti" a Corciano, grazie al progetto ‘La Bottega del Pittore’, ideato dall’assessore alle attività culturali e sviluppo economico Lorenzo Pierotti che, come lui stesso ha dichiarato “non pesava potesse avere una partecipazione così ampia”.  Il progetto, inaugurato il 19 febbraio scorso alla presenza delle autorità istituzionali e di un nutrito pubblico, è nato dopo aver rivolto un appello agli artisti in senso ampio, pittori piuttosto che poeti, fotografi o scultori. Appello al quale gli artisti hanno risposto il 9 febbraio scorso, data del primo incontro operativo al quale si sono presentati in tanti, da ogni parte del territorio.

Me è proprio l’assessore Pierotti a spiegare: “Nella stessa serata, è stato costituito un gruppo aperto, denominato ‘Comitato Culturale Corcianese’, che comincerà la sua esperienza proprio con ‘La Bottega del Pittore’. Con l’occasione si è stabilito che una bellissima sala del Palazzo Comunale è il luogo fisico nel quale tutti i portatori di idee ed arte potranno trovare la maniera di esprimersi. E’ bastato solo un incontro”. Già all’indomani, infatti, è partita la gara per la richiesta degli spazi e la responsabile incaricata de “la Bottega”, Stefania Natalicchi, un passato da imprenditrice ed un presente da pittrice, viaggiatrice, ideatrice di eventi, ha cominciato ad illustrare il Regolamento ideato dal Comitato di concerto con l’assessore. 

“Chiunque può presentare una richiesta – spiega sempre l’assessore – illustrando la sua idea artistica; l’unico impegno richiesto è quello di lasciare in mostra le opere presentate fino al Salotto successivo. Lo scopo – aggiunge – è dare continuità agli incontri, mantenere ‘arredato’ questo punto di riferimento con ‘cose’ ed ‘idee’, favorendo l’intento che Corciano possa sempre più diventare una casa degli artisti in senso ampio”. 

Ad animare il primo Salotto, sono stati il lettore di pensieri Fausto Bianchi, la musicista – compositrice Gaby Vask, che opera spesso con Mogol ed il suo Centro Europeo di Toscolano ed il pittore en plein air Gianni Mori. Sue le 3 opere attualmente in esposizione …. fino al prossimo evento. “Mi è piaciuto vedere l’interesse anche dei residenti – conclude Pierotti – è un modo per vivacizzare il tessuto sociale, avvicinando giovani e meno giovani. Un intento – annuncia - che troverà ulteriore espressione nella ‘prima estemporanea di pittura Città di Corciano’, alla quale stiamo già lavorando come momento centrale della prossima edizione de ‘La Primavera di Corciano – Artigianato ed Arte’ prevista all’inizio di maggio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento