menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Corciano nasce “La Bottega del pittore”, la nuova casa degli artisti

Un nuovo polo di aggregazione e di espressione artistica, un laboratorio ideale in cui far nascere estemporanee, progetti, seminari. Nel Borgo di Corciano nasce la prima Bottega del Pittore

“Corciano vuole diventare la casa degli artisti”, sono queste le parole dell’Assessore alle attività culturali e sviluppo economico del Comune Lorenzo Pierotti, habitué di percorsi ad alto tasso di innovazione, che conciliano stimoli socio-culturali con la creazione di occasioni di crescita. A questo ha pensato per lanciare l’ultimo dei progetti ai quali lavora da tempo, il primo del 2015, denominato ‘Bottega del Pittore’. “L’intento è quello di creare un nuovo punto di aggregazione – spiega – dove la circolazione delle idee e delle passioni possa aiutare pure a superare eventuali momenti di debolezza, insieme al voler mantenere in vita le strutture comunali”. L’assessore sa perfettamente, infatti, che per la vitalità del borgo di Corciano, sono importanti ma non sufficienti gli eventi a cadenza e le iniziative di varia natura, occorre una continuità di presenza e frequentazione che porti ulteriori benefici alle attività ospitate all’interno delle mura nonché all’intero patrimonio del Comune. “Abbiamo delle sale molto belle – aggiunge Pierotti – che è un peccato restino sottoutilizzate, potrebbero dare ‘un tetto’ a quanti hanno bisogno di un luogo dove condividere interessi ed emozioni”.

Da qui l’impegno del Comune di destinare uno di questo spazi alla libera espressione artistica. La ‘Bottega del Pittore sarà concepito come uno spazio dove tutti gli artisti si possano incontrare, mettendo in circolo ciascuno la propria peculiarità così da poterla esprimere per se stessi ma anche e soprattutto per il pubblico. Un polo aggregativo ed artistico da cui far nascere nuovi progetti, mostre, estemporanee, seminari in grado di raccogliere l’interesse dei cittadini.

L’intento è infatti quello di dare una concreta possibilità a quanti fanno dell’espressione d’arte il proprio lavoro o uno dei propri interessi e di rendere ulteriormente pubblica questa passione a beneficio dei più giovani.

Da quanto assicura Pierotti, lo spazio è già stato individuato ed anche i protagonisti che lo occuperanno per primi. “Non ci saranno ospiti esclusivi – conclude – le occasioni d’incontro potranno ruotare, basta soltanto avanzare una richiesta all’attenzione degli uffici” .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento