Sacro Tempio di Ercolano: sold out per il concerto, a dirigere il giovane talento Nil Venditti

Secondo appuntamento di “Insieme Music Festival” con le suggestioni italiane di “Barocco nel Barocco”

Sacro Tempio di Ercolano: prevedibile sold out per il secondo appuntamento di “Insieme Music Festival” con le suggestioni italiane di “Barocco nel Barocco”.

L’allettante titolo si lega alle pagine musicali in programma, così come al presepe napoletano in stile barocco, realizzato da Michele Bilancia, e  alle decorazioni che il Giuli e il Carloni realizzarono in affresco nella chiesa ottagonale. A dirigere il concerto, la splendida Nil Venditti, autorevole bacchetta perugina che sta facendo parlare di sé, e motivatamente, a livello internazionale.

In evidenza la “Sol’orchestra”, fondata nel 2013 dalla stessa Venditti per riunire  diplomati  molto giovani – in compagine affiatatissima come gruppo, ma con spiccata vocazione solistica – formati e cresciuti al Conservatorio musicale Morlacchi. Rispondono ai nomi di Elga Buono (flauto), Sophia Mezran, Federico Venditti, Lucrezia Sannipoli, Silvia Alessio, Terukatsu Komatsu, Flavio Pianesi, Deniz Kucukyumuk (violino), Livia De Paolis e Sabina Morelli (viola), Tommaso Bruschi e Cristiano Bellavia (violoncello).

In coerenza con lo spirito fortemente orientato al versante didattico, la simpatica Nil ha premesso ad ogni esecuzione una spiegazione: cosa sono il basso continuo, la fuga, il soggetto/controsoggetto, le fonti del barocco (scritte e non scritte), il fraseggio, il concerto grosso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In programma Vivaldi, Corelli, Locatelli, eseguiti con notevole efficacia e diretti da Nil col sorriso carismatico e l’autorevolezza della sua straordinaria professionalità. Tra il pubblico, numerosi spettatori “estratti” hanno seguito l’esecuzione a un passo dai musicisti. Soddisfazione per gli organizzatori (Radici di Pietra e Fondazione Onaosi Perugia) e per il rettore della chiesa, don Francesco Benussi, degno erede di don Bromuri, come lui sempre aperto all’incontro con la cultura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • IMPORTANTE E' stato ritrovato a Perugia un Gatto del Bengala: si cerca il proprietario

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento