Cultura

Biblioteca degli Arconi, un debutto da 8.400 presenze

Aperta al pubblico dal 21 dicembre, ha ottenuto dalla Regione il marchio Umbria Culture For Family

L’esordio della nuova biblioteca degli Arconi del Comune di Perugia è più che incoraggiante. Sono state 8.400 le presenze registrate nel primo mese di attività. Aperto dal 21 dicembre, il nuovo polo del sistema bibliotecario comunale in centro storico ha visto una media di 350 persone al giorno, con un picco di 495 il 14 gennaio. L’afflusso più consistente si è concentrato nelle fasce orarie 10-11 e 14-15 con un totale di prestiti di libri pari a 627. Dal 21 dicembre al 21 gennaio è stata significativa anche la presenza di minorenni (869).

Ma i risultati lusinghieri non si fermano alle statistiche relative agli accessi e all’utilizzo dei servizi. La biblioteca degli Arconi è stata infatti inserita tra i luoghi umbri della cultura meritevoli del marchio Umbria Culture For Family in quanto individuati, in base a un preciso disciplinare, come strutture idonee alle famiglie. Lo stesso riconoscimento era stato conquistato lo scorso novembre dalla biblioteca comunale Sandro Penna.

Umbria Culture for Family è il progetto della Regione Umbria che intende rendere “a misura di famiglia” anche i luoghi della cultura. La Biblioteca degli Arconi e la “Sandro Penna”, nello specifico, offrono alle famiglie con bambini un ingresso senza barriere adatto ai passeggini e uno spazio adeguato per collocarli, fasciatoio e servizi igienici per i più piccoli insieme a un’area tranquilla per l’allattamento.

Non mancano spazi di lettura e gioco, insieme a iniziative per famiglie e bambini, collaborazioni con le scuole e personale con specifica competenza ed esperienza. Caratteristiche, queste ultime, presenti in tutte le altre biblioteche comunali (Biblionet, San Matteo degli Armeni e Villa Urbani).

“L’interesse e l’elevato numero di utenti che la biblioteca degli Arconi ha saputo attrarre nel primo mese di apertura sono motivo di grande soddisfazione: sta prendendo forma quel luogo accogliente, sicuro e stimolante che era negli auspici dell’Assessorato e dell’Amministrazione – commenta l’assessore comunale alla cultura, Leonardo Varasano - Il riconoscimento di sede Umbria Culture for Family è poi una sottolineatura ulteriore dello spazio e dell’attenzione dedicati a bambini e ragazzi, che spesso trovano nella biblioteca un momento di comunione e condivisione con le proprie famiglie e con i rispettivi coetanei”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca degli Arconi, un debutto da 8.400 presenze
PerugiaToday è in caricamento