Apericerca, ritornano gli appuntamenti conviviali con il mondo della scienza e dell'Università

In attesa della Notte Europea dei Ricercatori, 14 appuntamenti specialissimi da godere e gustare sul mondo della ricerca

Presentato alla stampa il cartellone di pre-eventi per la - Notte Europea dei Ricercatori, SHARPER 2020, che proporrà iniziative fino al 27 novembre 2020.

Sono 14 gli appuntamenti previsti fino al 17 dicembre presso l'Hotel Brufani, una serie di stimolanti aperitivi scientifici sui temi più attuali ed appassionanti del mondo della scienza, dove incontrare e dialogare con i protagonisti del mondo della ricerca e dell’Università di Perugia.

ll Magnifico Rettore, Prof Oliviero, ha voluto ricordare che l’Ateneo con questo cartellone di eventi aperti alla collettività, dedicati alla divulgazione scientifica svolge appieno il suo ruolo di servizio pubblico, e vuole avvicinare e far dialogare i protagonisti del mondo della ricerca con i cittadini.

Prenderanno il via dall’8 ottobre, alle ore 18 presso l’Hotel Brufani, i nuovi appuntamenti di APERICERCA, dopo il successo di APERICERCA ESTATE che ha toccato le piazze e i luoghi più suggestivi di 9 città nell’intera regione. Il cartellone si aprirà con “Scolpiti nel vento” alla scoperta delle motociclette aereodinamiche, con Francesco Castellani. 

La mostra “All’origine dell’Urbanizzazione” che si inaugurerà il 9 ottobre alle ore 18 (fino al 7 gennaio 2021) negli spazi del Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria, ha lo scopo di esporre i risultati ottenuti in questi sette anni di scavi dalla Missione Archeologica Italo-Spagnola a Jebel al-Mutawwaq, in Giordania, iniziata nel 2012 e diretta dal Prof. Andrea Polcaro del Dipartimento di Lettere dell’Università degli Studi di Perugia e dal Dott. Juan Muniz della Facultad San Esteban di Salamanca. La mostra, curata da Andrea Polcaro e Alessandra Caselli, in collaborazione con Direzione regionale Musei dell’Umbria - Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria (Maria Angela Turchetti, Silvia Casciarri, Silvia Bonamore) prevede l’esposizione di repliche 3D di reperti provenienti dal sito, oltre a plastici in scala con la riproduzione di aree di scavo pertinenti alla necropoli e all’insediamento. I risultati degli scavi a Jebel al-Mutawwaq, che verranno esposti nella mostra, hanno fornito dati preziosi per la ricostruzione delle dinamiche socio-economiche e delle pratiche religiose della fine del IV millennio a.C. nell’area del Mediterraneo orientale.

Alle ore 21,00 visita guidata alla mostra a cura dell’Università di Perugia. Per le norme sanitarie anti Covid-19 è obbligatoria la prenotazione al numero: 0755727141 

Questo nuovo cartellone di eventi – che nella settimana precedente la Notte Europea dei Ricercatori, si intensificherà con ben 4 appuntamenti – è un programma diffuso e permanente che vuole arricchire un processo culturale di dialogo costante tra il mondo della ricerca ed i cittadini, che appartiene a tutta la città, alla comunità. Il ruolo dei ricercatori è un ruolo attivo ed è quello di costruire una società migliore, guardando con curiosità al futuro, ai nuovi orizzonti scientifici.

Tutti gli eventi sono pubblici e la partecipazione è gratuita, con prenotazione obbligatoria sul sito www.apercerca.it, e sono promossi dall’Università degli Studi di Perugia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento