rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Eventi

Cristiana Pegoraro, un "genio al piano": la musicista umbra debutta a Milano con l’Orchestra Filarmonica Nazionale Ungherese e incanta il pubblico

Una nuova importante collaborazione internazionale per la pianista umbra famosa in tutto il mondo per le sue doti artistiche eccezionali

“Un genio al piano”, così l'ha definita il quotidiano LombardReport: parliamo della pianista di fama mondiale Cristiana Pegoraro al suo debutto a Milano con l’Orchestra Filarmonica Nazionale Ungherese nel ‘Concerto di fine estate’, importante appuntamento della stagione concertistica milanese. Organizzato da Banca Patrimoni Sella & C in collaborazione con la Delegazione FAI di Milano, il concerto si è tenuto nella Sala Verdi del Conservatorio di Milano, prestigiosa location che ha visto un pubblico delle grandi occasioni, con oltre 1200 presenze. Una cornice d’eccezione per una performance spettacolare e imponente. Cristiana Pegoraro e la Filarmonica Nazionale Ungherese, sotto la direzione del maestro Balázs Kocsár, hanno eseguito un repertorio impegnativo e di grande bellezza.

Il programma ha visto Cristiana Pegoraro solista nel celeberrimo Concerto per pianoforte e orchestra N. 1 Op. 11 di Fryderyck Chopin, con cui ha incantato il pubblico guadagnandosi numerosissimi applausi e richieste di bis. In programma anche la Shylock Ouverture di Aldo Finzi e la Sinfonia N. 2 Op. 73 di Johannes Brahms, magistralmente interpretati da orchestra e direttore. Il concerto è stato poi riproposto a Verbania, sul Lago Maggiore, nel prestigioso auditorium Il Maggiore, anche questo gremito di pubblico per l’occasione.

Una collaborazione di altissimo livello, con musicisti eccellenti, per la pianista umbra che continua a collezionare esperienze internazionali molto significative. “Per me è stato un grandissimo onore – ha commentato Cristiana Pegoraro –, una bellissima collaborazione tra musicisti di Paesi diversi attraverso la musica, linguaggio universale che supera i confini ed è portatrice di armonia e bellezza. In più, suonare il concerto N. 1 di Chopin, uno tra i miei preferiti, è sempre un’emozione unica”.

In attività da oltre novant’anni, l’Orchestra Filarmonica Nazionale Ungherese, tra le più importanti del Paese, ha una significativa attività concertistica (negli ultimi 15 anni si è esibita in oltre 350 concerti in circa 40 paesi) e sa esprimere una grande versatilità spaziando dal repertorio classico a quello più moderno con un’attenzione particolare alla musica ungherese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristiana Pegoraro, un "genio al piano": la musicista umbra debutta a Milano con l’Orchestra Filarmonica Nazionale Ungherese e incanta il pubblico

PerugiaToday è in caricamento