Corso Bersaglieri, prosegue alla grande la stagione concertistica dell’Agimus

Stavolta in primo piano l’ensemble di musica antica “I Trobadores”, compagine assisiate che persegue un progetto del settore musicale e teatrale. Con speciale riguardo alla musica medievale e rinascimentale

Prosegue alla grande la stagione concertistica dell’Agimus alla chiesa di S. Antonio abate di corso Bersaglieri.

Stavolta in primo piano l’ensemble di musica antica “I Trobadores”, compagine assisiate che persegue un progetto del settore musicale e teatrale. Con speciale riguardo alla musica medievale e rinascimentale.

Il lavoro offerto al pubblico che stipava la chiesa è stata una silloge dei racconti musicali Cantigas de Santa Maria. Una serie di canti aventi per oggetto i miracoli compiuti dalla Vergine Santissima.

Lo schema: introdurre il contenuto del pezzo con una gradevole affabulazione dell’attore Carlo Dalla Costa. A seguire, l’esecuzione musicale con strumenti d’epoca filologicamente ricostruiti.

Giovani e competenti gli strumentisti che annoverano tra le loro file Luigi Vestuto, cantante e polistrumentista che naviga disinvoltamente fra liuto, chitarra latina, arpa e tromba marina. Poi Giordano Farina, Matilde Becherini, Asia Martoccia, Riccardo Bernardini, Luca Ottavi, Francesca Austeri, Roxana Elena Brunori. Molti strumentisti si cimentano anche nel canto.

Le voci sole sono quelle di Rebecca Malizia, Maria Sole Aristei, Chiara Diegoli, Sabrina Alunni, Jennie Sabati, Francesco Chiocci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il bis è stato tratto da uno spettacolo su Raffaello di grande impatto emotivo. Complimenti a Salvatore Silivestro per l’organizzazione e il coraggio. Come ha ricordato Carlo Valiani, tra i fondatori dell’Associazione Porta Pesa-Borgo S. Antonio, la serie dei concerti “La grande musica al Borgo” è stata la prima iniziativa a ripatire dopo il lockdown. Scegliendo per la ripartenza la data del 21 giugno, giorno in cui si celebra la Festa mondiale della musica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento