menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corciano Festival, chiusura in grande stile con la musica Rossiniana

Chiude con la grande musica Rossiniana la 54esima edizione dell’Agosto corcianese

Chiude con la grande musica Rossiniana la 54ma edizione dell’Agosto corcianese. Il secolo e mezzo dalla scomparsa del musicista pesarese è stato celebrato con uno strepitoso concerto che ha visto sul palco di piazza Coragino la Corciano Festival Orchestra, già meritatamente lodata su queste colonne. Una compagine di giovani artisti, versati in ogni genere di repertorio, lontani anni luce dal taglio semplicemente bandistico che caratterizza le manifestazioni estive.

Alla direzione, il giovane e talentuoso Alessandro Celardi, che abbiamo ammirato in altri concerti corcianesi già l’anno scorso e quest’anno. Era previsto che l’evento di chiusura fosse diretto dal Maestro Andrea Franceschelli, responsabile artistico e figura di riferimento nell’ambito musicale. Andrea vi aveva lungamente lavorato, ma un incidente lo ha ostacolato non nella presenza, ma nella faticosa direzione. Lo ha egregiamente sostituito Celardi, con competenza, anche se non senza qualche visibile preoccupazione. La professionalità dei cantanti ha sgombrato il campo da ogni possibile incertezza.

Il baritono Giulio Boschetti e la soprano Chiara Franceschelli hanno fornito una performance di classe. Non solo sul piano vocale, ma anche sotto il profilo interpretativo. Senza contare che la loro capacità di interlocuzione col pubblico rasenta la complicità e ne fa due prototipi di assoluta simpatia. Cosa non frequente nel milieu della lirica che ci ha abituato ad atteggiamenti snobistici e autoreferenziali.

L’orchestra ha eseguito “La gazza ladra” e la sinfonia da “Il barbiere di Siviglia”. Hanno strappato convinti applausi “La calunnia” e la cavatina di Figaro e quella di Rosina. Giulio e Chiara hanno duettato nel finale con intelligente connivenza: proprio quello che ci si aspetta da professionisti di tal fatta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento