Corciano, cinquanta modelle per un giorno: sfilata "Eco&Chic" in piazza dei Caduti

Serata di fashion, gusto e socialità tra musica, poesia, moda, sotto il brand Eco&Chic di Cinzia Verni

Corciano. Serata di fashion, gusto e socialità in Piazza dei Caduti tra musica, poesia, moda, sotto il brand Eco&Chic di Cinzia Verni.

Una seconda edizione coi fiocchi, che ha visto sfilare, sull’anfiteatro ideale di quella scalinata, modelle professioniste e ragazze, nipoti e nonne, tutte accomunate da uno spirito autoironico e dalla voglia di divertirsi.

Un defilé aperto dalle armonie medievaleggianti di Brunella Spaterna, musicista e singer di straordinario appeal. Introduzione poetica di Mauro Speziali.

Tutto ha girato alla perfezione: dalle acconciature di Oliviero alle bottiglie grandi marche dei profumi Bottini.

Le musiche contemporanee mixate da Dj Sesè hanno funto da colonna sonora versatile, con attraversamenti di generi e sonorità ad hoc, studiate per ciascuna delle proposte di moda.

Cinzia Verni è dotata di eccezionale creatività e per ogni donna individua il giusto look: sia un’adolescente sbarazzina o una matura e spigliatissima signora, una professionista che vola leggera avvolta da una nuvola verde di chiffon o una rotonda e spiritosa dama, accolta dall’ammirazione e dalle ovazioni di ospiti e amici.

Oltre una cinquantina le modelle per un giorno, ciascuna con le sue specificità. E il valore aggiunto di un piccolo saggio della Nuova Scuola danza classica e moderna di Perugia (coreografa Federica Bardani, anche indossatrice e maestra di portamento). Il tutto scandito dalla presenza di una clessidra con la sabbia che scivola a segnare il tempo della vita, il passaggio di mode e modi, di vezzi e vizi, di balocchi e profumi. Di quell’effimero, insomma, così “vanitas vanitatum” da risultare – per assurdo – il sale della vita, un’efficace metafora del virgiliano “fugit irreparabile tempus”. Con una punta di “gaudeamus” ché “del doman non v’è certezza”.

L’abito installazione in chiusura è stata una “inventio” eccezionale: due gemelle siamesi, in vestito nero e oro, con cute dorata, che reggevano un medaglione effigiante la città di Coragino. Uno spettacolo degno del Carnevale di Venezia o delle più ardite fantasie casanoviane di Fellini.

Il tutto legato dalla presentazione della professionista più professionale, fra giornalismo e moda, icona della femminilità: l’amica Paola Costantini, che non ci stancheremo mai di lodare per la discrezione e la classe entro cui si celano educazione e cultura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Cinzia Verni, un trionfo. Meritatissimo. Dice: “Un grazie di cuore alle associazioni corcianesi e all’Ufficio cultura del Comune che hanno assecondato questa manifestazione”. E intanto scorre la sabbia nella clessidra… in attesa dell’edizione 2020, la numero 3.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento