menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concertone Radio Subasio, stasera un minuto di silenzio per la pace

Conto alla rovescia per l'inizio del concertone con i big della musica italiana. Si parte alle 20.30 in punto. Prima dell'inizio un minuto di silenzio per la pace nel mondo

Tutto pronto per il grande show in Piazza IV Novembre, tantissimi fan, cittadini, curiosi, appassionati, turisti, affollano da ore il centro storico, per dare il loro saluto ai big della canzone italiana che fra meno di un'ora spegneranno le 40 candeline di Radio Subasio.

Pove d'artista fin dal primo pomeriggio. Ad accogliere i musicisti sul palco fin dal primo pomeriggio, i centinaia di fans che aspettano con trepidazione i loro beniamini; alle 14.00  a salire per primo sul palco per le prove tecniche è Alessio Bernabei, conosciuto al grande pubblico come frontman della band Dear Jack, ed ora impegnato in una veste solista di successo. Saluta l'affezionato pubblico, striscioni e gadget non tardano ad apparire sotto il palco. "Perugia è una città bellissima ", con queste parole l'idolo delle giovanissime inizia a dare un assaggio della sua esibizione di questa sera. A seguire un Ron più in forma che mai; chitarra acustica e la sua inconfondibile voce in grado di far emozionare ancora, e forse davvero "non abbiam bisogno di parole", se mamme, giovanissimi e ragazzi cantano insieme a lui Anche il maestro Roberto Vecchioni, composto ed elegante, si lascia sfuggire una piccola emozione : "Sono felice di essere qui stasera e ringrazio Radio Subasio, miei cari amici, per questo importante compleanno". E c'è chi si emoziona davvero insieme a lui: la folla appalude, calorosa, il grande maestro della canzone italiana che abbraccia fraternamente sul palco il pr Andrea Menghini che compie 40 anni di carriera a Radio Subasio. Anche gli Stadio, reduci da un tour internazionale ammettono: "Perugia è un palco meraviglioso". 

Lo show, condotto da Enrico Papi, sarà di quelli che non si dimentica. A corredo della musica, un video mapping proietterà sulla facciata del Palazzo dei Priori un vero e proprio spettacolo scenografico, mazìxi schermi anche in Piazza della Repubblica, Piazza Italia e Piazza Matteotti per permettere a tutti di fruire del concertone. 

Tutti insieme uniti nel nome della musica e della pace L'evento, che ha richiamato artisti di acclarata fama sul palco perugino, darà vita ad uno spettacolo unico, grazie all'omaggio che la radio umbra ha voluto regalare alla città. Prima dell'inizio del concerto, previsto alle 20.30, verrà osservato anche un minuto di silenzio in ricordo dei cristiani perseguitati e martiri per la fede nel mondo. L'organizzazione dell'evento ha infatti accettato la proposta  dell’arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve.  “Il cardinale Gualtiero Bassetti – si legge  nella nota – appresa la notizia dell’accoglimento della proposta del minuto di silenzio, ha espresso il suo compiacimento per la sensibilità dimostrata da Radio Subasio, ricordando l’importanza dei media, della musica e dello spettacolo nel comunicare messaggi di speranza e di pace”.

La musica come veicolo di pace per unire e non dividere. Ed è forse questo il messaggio più importante da condividere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento