menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La curiosità - Il rapper perugino e la Costa Concordia, ecco il video su Schettino

Kendan, perugino d'adozione passato alle cronache per il pezzo "Perugia, la capitale della...", torna con una nuova canzone di denuncia

A pochi mesi di distanza dall’uscita del singolo Perugia, la capitale della…, che ha suscitato clamore per il coraggio con cui affrontava un tema socialmente sensibile come il problema della droga, il rapper Kendan torna con un nuovo singolo focalizzato sull’attualità italiana: Errare è umano. Abbandonare è Schettino denuncia “la responsabilità professionale e umana del comandante – afferma Kendan –, giudicato colpevole in primo grado del naufragio della Costa Concordia e dell’abbandono dei passeggeri”.

IL VIDEO: ERRARE E' UMANO, ABBANDONARE E' SCHETTINO

Kendan, tarantino di nascita ma ormai perugino a tutti gli effetti, si è fatto conoscere negli ultimi mesi per aver preso posizione di fronte alle accuse di chi aveva additato il capoluogo umbro quale “capitale della droga”. Il rapper, che vive e lavora a Perugia da oltre vent’anni, ha riconosciuto che la città condivide con altre situazioni italiane – e non solo – il problema dello spaccio e della criminalità, ma ha anche evidenziato come i media abbiano esasperato e strumentalizzato i fatti di cronaca; nel video di Perugia, la capitale della…, uno dei singoli tratti dal suo album omonimo in uscita, l’artista ha voluto non solo mostrare un altro volto della città, ma anche simboleggiare con il suo arresto fittizio la “tirannia” dei mezzi di comunicazione di massa.

Sin dai primi giorni, il video ha registrato migliaia di visite. Kendan, però, è pronto a far parlare di nuovo di sé con un altro estratto dal suo disco, Errare è umano. Abbandonare è Schettino, ispirato al naufragio della Costa Concordia, fatto di cronaca massicciamente amplificato dai media; il teaser del brano è disponibile dal pomeriggio di domenica 22 marzo, mentre il video completo sarà successivamente lanciato in occasione della presentazione del disco in programma prossimamente.

La tragedia umana e la figura di Schettino diventano per l’artista un’occasione di riflessione sulla società e sulla mentalità italiana: il rapper dimostra ancora una volta di essere in grado di cogliere problematiche collettive a partire da vicende individuali. Kendan non condanna l’errore umano, ma si concentra “sulla colpa dell’abbandono della nave prima del salvataggio dei passeggeri e sull’impunita sfacciataggine del comandante – dichiara Kendan –, che non ha esitato in seguito a tenere anche una Lectio Magistralis sulla vicenda”.

Il singolo anticipa in modo emblematico il carattere irriverente ma maturo dell’album, che si preannuncia come un interessante esperimento nell’ambito della scena rap e della musica indipendente italiana in generale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento