Concerti Assisi

Riverock Festival fa "tredici": il programma dell'edizione 2024

A inaugurare l'evento Marlene Kuntz, I Hate my Village, A Toys Orchestra. E per chiudere "Evanland"

Rocca Maggiore di Assisi pronta ad accogliere, in tutto il suo splendore, la tredicesima edizione del Riverock Festival - uno degli eventi più attesi nel cuore verde d’Italia che, nell’arco degli anni, ha portato in Umbria nomi tra i più amati dal grande pubblico, puntando al contempo anche alla valorizzazione di nuovi talenti emergenti,  organizzato dall’omonima associazione con il sostegno e il contributo del Comune di Assisi, Sviluppumbria e Fondazione Perugia – che a poche settimane dal taglio del nastro svela l’intero cartellone che prenderà il via da giovedì 25 a domenica 28 luglio. 

Non solo, anche due anteprime a ingresso libero a Bastia Umbra dove il 6 luglio si è tenuto il concerto di Sarafine, vincitrice dell’edizione 2023 di X-Factor, e il 18 luglio dove si andrà sulle note di Fabio Celenza. 

Oltre al palcoscenico principale, grazie al sostegno del Comune di Assisi e della Fondazione Perugia, quest'anno anche tre concerti alle 18.30 sul second stage allestito nei Giardini della Rocca Maggiore (Incanto stage) dove si potrà gustare un'esperienza più intima e immersiva al calar del sole, accompagnati dalla suggestiva luce del tramonto. I live, che vedranno protagonisti Wrongonyou, Bianco e Naip, sono a ingresso libero, posti limitati (su prenotazione).

Non solo musica, Riverock, come di consueto, strizza l’occhio alla sostenibilità e lo fa con due progetti “eco”.

Riverock Eco Move prevede, grazie alla collaborazione con il Comune di Assisi e Busitalia, un servizio navetta gratuito ed efficiente, che collegherà̀ i principali nodi di parcheggio della città con la Rocca Maggiore, incoraggiando il pubblico a muoversi in gruppo e lasciando i propri veicoli nei parcheggi fuori dalla città storica. Grande attenzione sarà̀ data inoltre ai mezzi a basso impatto ambientale attraverso la predisposizione di aree di sosta riservate, complete di colonnine di ricarica per veicoli elettrici. Questa iniziativa si propone di ridurre significativamente l'emissione di Co2 legata agli spostamenti dei partecipanti, favorendo al contempo un'esperienza festivaliera più̀ fluida e organizzata.

Riverock Eco Cup grazie alla partnership con Amico Bicchiere, Riverock Festival sarà̀ un evento plastic free: non sarà̀ infatti utilizzato alcun bicchiere in plastica monouso. Ogni bevanda sarà̀ servita in speciali bicchieri in propilene riutilizzabili all’infinito. L’iniziativa consentirà̀ di risparmiare migliaia di bicchieri di plastica usa e getta, numerosi chilogrammi di plastica da smaltire e un notevole risparmio di Co2 immessa nell’aria. Inoltre, lo spettatore potrà̀ portare con sé l’esclusivo bicchiere del festival, come ricordo, e potrà̀ continuare ad utilizzarlo anche a seguire.

"La città di Assisi è pronta a ospitare la tredicesima edizione del Riverock Festival - commenta Veronica Cavallucci, assessore alla Cultura del Comune di Assisi - che quest'anno torna, insieme ad altri appuntamenti, per il secondo anno consecutivo nello scenario unico e di straordinaria bellezza della Rocca Maggiore, inserendosi nell'ampio cartellone di eventi estivi organizzati e promossi dal Comune di Assisi. Il Riverock è cresciuto qualitativamente nel corso di questi anni anche grazie alla consolidata sinergia tra l'associazione, che ha ideato il festival, e l'amministrazione comunale che mette in campo una forte collaborazione per rendere possibile questo evento che raccoglie tantissime persone che amano la musica. In cartellone appuntamenti per un pubblico eterogeneo, che avrà l'opportunità di assistere a spettacoli di altissimo livello, immerso in uno dei luoghi più iconici di Assisi. Come Comune siamo fermamente convinti e felici di sostenere questo genere di manifestazioni. Da parte nostra non possiamo che ringraziare gli organizzatori per il lavoro di promozione culturale che portano avanti da anni con solerzia e passione".

«Non vediamo l’ora di partire - le parole di Gabriele Fabbrizi, presidente dell'associazione Riverock - l'edizione di quest'anno è il frutto di un'idea forte, di duro lavoro e di tanto cuore e coraggio che non smettiamo mai di mettere. Volevamo un'edizione in cui non ci fossero solo "concerti di" ma avevamo voglia di creare piccoli mondi musicali, e non solo, che accomunassero animi e sensibilità, capaci di offrire al pubblico un'esperienza unica e totalizzante. Piccoli mondi che prenderanno vita ovunque, a modo loro, in ogni spazio o scorcio di una location unica come quella della Rocca Maggiore di Assisi».

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 25 LUGLIO a partire dalla 20 protagonisti della serata saranno i Marlene Kuntz con una tappa del loro “Estate Catartica 2024” tour, I Hate my Village e A Toys Orchestra con il tour “Midnight Again”.

I Marlene Kuntz sono reduci da un tour nei principali club italiani che ha registrato il tutto esaurito e celebrano i 30 anni di “Catartica”, disco culto del rock italiano e manifesto musicale della band che ha messo subito le cose in chiaro: linee di chitarra che hanno poi ispirato innumerevoli band a seguire, un sound che è diventato sin da subito simbolo assoluto di quel decennio musicale e un songwriting che, fino ad allora, non si era mai sentito prima. La raffinata poetica di Godano ferisce tutti, subito: termini inusuali, una narrazione molto verbosa e fascinosamente poetica ricca di immagini fantasiose e liriche antisociali che hanno dato vita a frasi indelebili, diventate cult. Un linguaggio crudo e diretto, insomma, che descrive, senza mai banalizzare, il vivere moderno di allora, ma che risulta tremendamente attuale.

Sullo stesso palco anche la super band - uno dei gruppi rivelazione degli ultimi anni - composta da Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion), Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours), Marco Fasolo (Jennifer Gentle) e Alberto Ferrari (Verdena), gli I Hate my Village sono pronti a tornare live e con un nuovo album in uscita in primavera, che esce a cinque anni dal debutto e a tre dall’Ep “Gibbone”.  

Insieme non potevano mancare gli A Toys Orchestra, attivi dal 1998 sono uno dei gruppi più importanti e longevi del rock italiano del nuovo millennio: contro ogni trend e moda passeggera, continuano ad utilizzare per le loro canzoni la lingua inglese. Alle 18.30 al Giardino degli Incanti spazio al cantautore romano Wrongonyou

VENERDÌ 26 LUGLIO (a ingresso libero su prenotazione) a partire dalla 19, seconda giornata tutta per Margherita Vicario, i Selton, Centomilacarie e Suvari con qualche piccola sorpresa che verrà annunciata più a ridosso.

Margherita Vicario porta al Riverock una tappa del suo ”Gloria!” tour 2024, travolgente viaggio in musica tra grandi hit del passato, canzoni del nuovo ep “Showtime” (Island Records/Universal Music Italy, Metatron, Dade), e assaggi della colonna sonora di “Gloria!” (film uscito lo scorso aprile per 01 Distribution) scritta, prodotta e curata per intero dalla stessa Vicario e Dade.

La band pop-tropicalista brasiliana dei Selton salirà sul palco forte del suo album in uscita “Gringo Vol.1” composto da brani diversi tra loro ma con un’anima comune e coerente: un’anima latina estremamente contemporanea, frutto di una raffinata ricerca musicale dove i Selton sono il perno attorno al quale ruota, si confronta e dà il proprio contributo un folto gruppo di amici e musicisti.

Centomilacarie nessun ordine e nessuna disciplina ma tutto incredibilmente reale. Un putto in preda agli incubi. Centomilacarie nasce in provincia di Varese nel 2004. La colonna sonora di "Final Fantasy", XXXTentacion e Michael Jackson sono state le sue più grandi passioni musicali. "Strappami la pelle a morsi" è il suo primo brano pubblicato (aprile 2022), all’età di 17 anni.

"Neanche anch’io" è il suo ep d’esordio, uscito a marzo 2023 per Maciste Dischi e distribuito da Universal Music Italia. "Non mi riconosco" è invece il primo singolo di "Maya", attesissimo album del producer Mace che vede la collaborazione di Centomilacarie e Salmo, uscita il 23 febbraio 2024. "Notte vodka" è l’ultima canzone di Centomilacarie, uscita il 14 marzo 2024. Nel mese di aprile è entrato a far parte di Radar 2024, il programma globale di Spotify nato per supportare i talenti emergenti.

Suvari progetto solista di Luca De Santis, ex cantante dei Lags, che può essere considerato come l'evoluzione di una precedente one-man-band, Tv Glue, con la quale ha dato alla luce un demo casalingo nel 2013. Il nome non ha un vero e proprio significato, ma aveva l'obiettivo di trovare una parola semplice, che si potesse scrivere come si pronuncia, e che ricordasse un nome proprio di persona.

Il progetto nasce da un'esigenza sia fisica che espressiva. A causa di una forma rara di neuropatia motoria che lo ha colpito nel maggio 2015, De Santis è stato costretto a tornare a casa dei genitori nella provincia toscana, lasciandosi alle spalle il lavoro e la vita costruita negli ultimi anni a Londra. L'esperienza lo ha costretto a una lunga degenza ospedaliera, seguita da un lungo periodo di riabilitazione casalinga in uno stato di semi paralisi. La musica in questo periodo è stata il principale passatempo e la migliore forma espressiva per potersi raccontare, riscoprire e rimettersi in gioco.

Alle 18.30 al Giardino degli Incanti spazio al cantautore e produttore discografico torinese Bianco. Aftershow Roccover

SABATO 27 LUGLIO a partire dalle 20 si viaggerà invece sulle note di Cosmo e del dj Crookers.

Ad Assisi Cosmo sarà in scena con il suo caratteristico live totalizzante, un fluire costante di energie. Per Cosmo i concerti sono un vero e proprio rito pagano: ogni tour arricchisce il viaggio della sua musica con nuove strade e percorsi dando vita a un trionfo di aggregazione e socialità, una festa dove si canta, si piange, si ride e si balla dando al corpo quello che il corpo vuole.

Riassumere la ventennale carriera di Crookers in poche righe è pressoché́ impossibile. Dj protagonista della scena mondiale per anni, produttore e collaboratore di nomi nostrani e internazionali del calibro di Kid Kudi, Chemical Brothers, Mr. Oizo, Madame, Guè solo per citarne alcuni, oltre ad aver lanciato la carriera di Massimo Pericolo, in un 2024 che lo vede impegnato su nuovi progetti discografici, Crookers torna in consolle e lo fa nei principali club e festival italiani.

Alle 18.30 al Giardino degli Incanti spazio a Naip, (acronimo di “nessun artista in particolare”) progetto di Michelangelo Mercuri tra batteria elettronica, synth, loop station, chitarra e voce. Aftershow Friday I’m in Riverock in collaborazione con Urban Club di Perugia

DOMENICA 28 LUGLIO a partire dalle 16 protagonista dell’ultima giornata è Gio Evan con l’unica data estiva di “Evanland - il festival internazionale del mondo interiore”, ideato dallo stesso Gio Evan e dal suo manager Bruce Labbruzzo, prodotto da Massimo Levantini per Baobab Music e Ethics.

"Abbiamo immaginato un punto di ritrovo tra persone brillanti - le parole di Gio Evan - Abbiamo sognato un appuntamento tra artisti, scrittori, filosofi, ricercatori, maestri spirituali, viaggiatori, poeti. Ci siamo chiesti cosa sarebbe potuto succedere se per un intero giorno, anime con lo stesso intento di percorso si dovessero ritrovare a mangiare insieme, a giocare, a confrontarsi, a dialogare e praticare esercizi di crescita personale. Abbiamo prima fantasticato e poi vissuto la magia che può scaturire se, persone interessate alla crescita spirituale, emotiva e intellettuale, si incontrano tutte nello stesso punto, lo stesso giorno. Così abbiamo trovato la data: 28 luglio Assisi".

"Evanland" è il festival nato per occuparsi interamente dell’evoluzione personale. Una giornata intera in cui relatori, artisti italiani e internazionali propongono (a stretta relazione con il pubblico) workshop, incontri, laboratori, spettacoli, letture, pratiche, giochi, approfondimenti culturali, stimolando e innalzando la nostra esperienza evolutiva. Il programma prevede un’area ludica per bambini e ragazzi. I giochi sono esclusivamente inclusivi e privi di ogni forma elettronica, con l’intenzione di divertire e crescere emotivamente.
Durante la giornata si terranno numerose attività che culmineranno nella serata con il concerto di Gio Evan (21.15). Primo ospite di Evenland 2024 annunciato è Nesli (20.30).

In programma
Heart stage: dalle 18.30 alle 20.15 “Devozione” con Sara Salvini ed Ela Mare.
Area Yoga: dalle 17 alle 18.30 Yoga Nidra con Biorisonanze con Francesca Panfili, dalle 18.30 alle 20 AcroYoga con Virginia Micheli.
Workshop: dalle 17 alle 18, dalle 18.15 alle 19.15 e dalle 19.30 alle 20.30 “Paints of you” con Gian Luca Bianco
Playfactory: dalle 17.15 alle 18.15 e dalle 18.45 alle 19.45 “Gibberish, la filosofia del nonsense” con Lucia Berdini
Area parco: dalle 17 alle 20.30 con Ludobus Legnogiocando
Mercatino etico dalle 16 alle 24
Arte circense: dalle 18 alle 18.45 “Tra 5 minuti inizia lo spettacolo” con Andrea Beltrami, dalle 18 alle 19 “Mariolina show con Silvia Ripamonti, dalle 18.45 alle 20.45 >”Passo a passo” con Uillo Gripando.
Area mostre d’arte: dalle 17 alle 20.30 “Ascoltare il volo degli uccelli” di Carlos Garaicoa.
Area talk: dalle 17 alle 18 “Fratelli minori invisibili” con Etno Mancinelli Cantoni, dalle 18 alle 18.40 “Bil Benessere interno lordo” con Luciana delle Donne, dalle 18.40 alle 19.30 “Dal cielo alla terra” con Marco Marsili.
Soul Iurta: dalle 17 alle 20.30 “Il magico suono degli alberi” installazione sonora di Alberto Salini, dalle 18.30 alle 20 meditazione con tamburo shamanico con Kiki Iyali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riverock Festival fa "tredici": il programma dell'edizione 2024
PerugiaToday è in caricamento